Cerca

Alta tensione in Medio Oriente

Teheran: "Israele tumore
che sarà presto debellato"

Ahmadinejad torna a minacciare Tel Aviv, mentre le voci di un attacco israeliano contro gli impianti nucleari iraniani si fanno sempre più insistenti

Un blogger ha diffuso i piani di attacco delle forze armate di Nethanyau contro l'Iran
Teheran: "Israele tumore
che sarà presto debellato"

Mentre le voci di un possibile attacco di Israele contro le installazioni nucleari iraniane si fanno sempre più insisitenti (ieri un blogger israeliano ha diffuso documenti riservati che descrivono le fasi salienti dell'offensiva contro Teheran), il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad getta benzina sul fuoco. Nella giornata di Al-Quds, dedicata alla lotta armata palestinese, Ahmadinejad ha arringato le decine di migliaia di manifestanti dicendo che Israele è un "tumore maligno che sarà presto distrutto". Con la fine del regime sionista - ha aggiunto - si formerà un nuovo Medio Oriente. Con la grazia di Dio e l’aiuto delle Nazioni, nel nuovo Medio Oriente non ci sarà traccia di americani e sionisti", è stato uno dei passaggi del discorso del presidente mentre i manifestanti sventolavano bandiere palestinesi e immagini dell’Ayatollah Ali Khamenei, intonando i soliti slogan "morte a Israele" e "morte all’America".

teheran

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LADONNADISION

    18 Agosto 2012 - 11:11

    ....che il Mossad si muova presto!!!!

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    18 Agosto 2012 - 09:09

    Sendero...Ma lo sai che Israele possiede oltre 400 testate atomiche oltre a missili con Gas Nervino e altre prelibatezze ? Se volesse,Israele farebbe saltare tutto il mondo arabo in un giorno !

    Report

    Rispondi

  • allianz

    17 Agosto 2012 - 21:09

    Non c'è da preoccuparsi minimamente...Lo dovremmo fare quando inizieranno la guerra cibernetica per sderenare il sistema elettronico di controllo degli armamenti e tutto l'ambaradan industriale...il che precede la pioggia di missili e bombe a breve.Israele è piccolo,ma nel cestino ha un sacco di belle sorprese per Il Sig. ex Sindaco di Teheran.Noi,come al solito,dal momento che siamo i primi partner dell'Iran,ci rimetteremo oltre la camicia sia i "Paesi Bassi"che la "Backdoor"e se adesso iniziamo a vedere la soglia dei due euro al litro della benzina...preparatevi a vedere infrangere anche quella dei 5 euro....

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    17 Agosto 2012 - 18:06

    Informati meglio su quali sono le potenze militari mondiali. Poi rileggi il tuo post senza alcun senso. Credi davvero che Israele abbia bisogno del "permesso" degli USA per compiere un attacco? Tutto ciò che farebbe sarebbe di informare gli USA sul motivo dell'attacco per via degli accordi precedenti di cui gli USA sono garanti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog