Cerca

Autogol elettorale

La gaffe di Romney: "Il 47% degli americani è parassita"

Il candidato repubblicano ripreso da una telecamera nascosta spara a zero sui poveri

Intanto Barack Obama non si è fatto sfuggire l’occasione per riportare al centro della battaglia elettorale il tema del Mitt Romney miliardario e ben lontano dalla vita quotidiana dei cittadini  
La gaffe di Romney: "Il 47% degli americani è parassita"

Questa volta la gaffe è grossa, e secondo alcuni analisti potrebbe fargli perdere la corsa alla presidenza. "C'è un 47% di gente che vota Obama e che dipende dal governo, credono di essere vittime, credono che il governo debba prendersi cura di loro, che abbiano diritto alla salute, al cibo, alla casa, a quello che voi volete. 

Guarda il video della gaffe su Libero Tv

"E' gente che non paga tasse, non li raggiungeremo mai, non me ne preoccupo", è il Romney-pensiero, espresso durante un incontro con i donatori e ripreso di nascosto da una videocamera. Il filmato è stato messo sul web dal magazine liberal Mother Jones. Il campo di Barack Obama non si è fatto sfuggire l’occasione per riportare al centro della battaglia elettorale il tema del Mitt Romney miliardario e ben lontano dalla vita quotidiana dei cittadini. "E' davvero scioccante che un candidato dichiari che metà degli americani si credano vittime", ha affermato Jim Messina, coordinatore della campagna del presidente americano. "E' difficile essere il presidente di tutti gli americani", ha aggiunto, "quando già non tieni in considerazione metà della nazione".

Da parte sua Romney riconosce di aver parlato "in  modo non elegante", ma difende la sostanza delle sue affermazioni. "Sono  sicuro che avrei potuto parlare in modo più chiaro ed efficace di quanto ho fatto" ha dichiarato il repubblicano in una conferenza stampa convocato non appena tutti i media americani hanno cominciato a  rilanciare la frase rubata durante una raccolta di fondi da 50mila dollari a coperto. Ma Romney ha in pratica difeso il messaggio di fondi di quel discorso: "la mia campagna è centrata sulla necessità che le persone  prendano maggiore responsabilità - ha detto - perchè è in gioco la   direzione che prende il paese, noi crediamo in una società incentrata  sul governo che concede sempre più benefit? O noi crediamo invece in una società fondata sul libero mercato in cui le persone possono inseguire il proprio sogno?".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino-DePedis

    19 Settembre 2012 - 13:01

    quando il nano sostenne che chi vota a sinistra è un coglione (ma avrebbe dovuto dire che chi vota per lui è un povero idiota), voi eravate entusiasti dell'ennesima figuraccia del satrapo. ora è evidente che in un paese normale, benchè con tante contraddizioni, come l'america le affermazioni di romney avranno serie conseguenze. ma badate bene, non sarà l'elettorato di obama a dargli una miriade di calci in culo, saranno proprio i suoi elettori. così pensano e si comportano persone normali. da qui si evince il fatto che voi siete subnormali. perchè? perchè chi vince le elezioni poi DEVE governare per il bene di tutti, anche per quello di chi non la pensa come te. COGLIONI!

    Report

    Rispondi

  • ortensia

    18 Settembre 2012 - 19:07

    Pura polemica senza contenuto.

    Report

    Rispondi

  • ortensia

    18 Settembre 2012 - 19:07

    Consiglio di rileggere il suo commento stando comodamente seduto in bagno: le sara' utile.

    Report

    Rispondi

  • ortensia

    18 Settembre 2012 - 19:07

    Concordo pienamente con la sua non convenzionale e lucidissima analisi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog