Cerca

Orrore in pentola

Ammazza la moglie e cucina il cadavere
per quattro giorni

E' successo nel 2009 ma David Viens ha confessato il macabro omicidio solo adesso

L'assassino, un cuoco di Los Angeles, ha ucciso la compagna dopo un'accesa discussione per soldi. La confessione è arrivata dopo il tentativo di suicidio dell'uomo che si era gettato da una scogliera della contea americana
Ammazza la moglie e cucina il cadavere 
per quattro giorni

 

Ber errore ha ucciso la moglie e per far sparire il corpo, lo ha trasformato in spezzatino e lo ha bollito per quattro giorni. E' successo a Lomita, nella contea di Los Angeles, in California, lo ha riferito il quotidiano statunitense Los Angeles Times.Protagonista della storia horror, David Viens, cuoco, che, nell'ottobre del 2009, dopo aver scoperto di aver ucciso accidentalmente la moglie 39enne, ha deciso di sbarazzarsi del cadavere. Il modo più semplice, per non lasciare tracce, è quello di cucinarlo, per diversi giorni, in un grande recipiente proprio come faceva nel suo ristorante Thyme Contemporary Cafe. Una volta cotto il cadavere, l'uomo ha versato il tutto nelle fogne. 

La morte della donna - La scoperta è arrivata dopo due anni, quando Viens, messo sotto torchio dagli investigatori, che non credevano nella scomparsa della moglie, si è gettato da una scogliera a Rancho Palos Verdes, rompendosi le braccia. Ricoverato in un ospedale, il cuoco ha confessato l'omicidio, raccontando ogni minimo particolare del macabro omicidio. Ieri, in un tribunale, la giuria ha ascoltato la registrazione della testimonianza fatta in ospedale da Viens al sergente della contea di Los Angeles, Richard Garcia. Dalle indagini e da quella conversazione, è emerso che David ha ucciso la moglie Dawn in seguito ad un'accesa discussione per soldi. L'uomo le avrebbe tappato la bocca con il nastro isolante e lagato le mani e i piedi. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog