Cerca

Polemica negli Usa

Romney acrobata del fisco, guadagna 14 milioni e ne paga solo due di tasse

Il candidato repubblicano diffonde la sua dichiarazione dei redditi, ma qualcosa non torna

Romney acrobata del fisco, guadagna 14 milioni e ne paga solo due di tasse

Per mettere a tacere le polemiche degli ultimi giorni, il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt Romney, ha deciso di rendere pubblica la su adichiarazione dei redditi del 2011. Dalla quale emerge che Romney ha guadagnato 13,695 milioni di dollari, ha pagato 1,935 milioni in tasse con un’aliquota del 14,1% (grazie alla tassazione più favorevole per i capital gain contro il 35% medio pagato sui redditi da lavoro) e ha donato 4,020 milioni pari a quasi al 30% del suo reddito. Grazie a queste donazioni il candidato repubblicano ha anche chiesto e ottenuto detrazioni per 2,25 milioni di dollari.

Dai dati si vede anche che Romney e la moglie Ann hanno pagato in media un’aliquota fiscale del 20,20 per cento, quella più bassa è stata del 13,66%. Ma le informazioni sulle tasse pagate dalla coppia lasciano ancora molte questioni ancora aperte. Lo sostengono diversi esperti consultati dal Washington post. A porre molti interrogativi è il   riassunto dei 20 anni di tasse pagate fra il 1990 e il 2009, diffuso assieme alla dichiarazione dei redditi 2011. Daniel Shaviro, professore di diritto fiscale alla New York University  of law, sottolinea che, scegliendo diverse strategie fiscali, un contribuente accorto potrebbe pagare un’aliquota del 15% sia che denunci un reddito di 10 milioni di dollari che di 100mila, specie in anni di difficoltà in Borsa. "Non abbiamo le cifre anno per anno. Queste informazioni loro le hanno. Semplicemente non vogliono farcele sapere", ha commentato.  Non viene poi spiegato in quale modo la riduzione dell’aliquota sul capital gain, passata dal 28% fra il 1992-1997   all’attuale 15%, abbia influito sulle tasse pagate da Romney. "Se   avesse fatto una media delle tasse pagate negli ultimi 15 anni, l'aliquota sarebbe stata ben più bassa", nota Rebecca Wilins, consigliere fiscale per l’organizzazione Citizens for Tax Justice.

Il candidato del Gop deve la sua ricchezza, stimata in circa 250 milioni di dollari, ai guadagni derivanti dalla società di private equity Bain Capital che fondo nel 1984. Romney si dimise nel 1999 ma continua a percepire dalla società una remunerazione per i suoi investimenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog