Cerca

serate particolari particolari

Falli e vibratori
nasce il primo
"masturbation bar"

A Tokyo apre "Love joule" il primo locale dedicato alla masturbazione femminile. Gli uomini? Possono entrare solo se accompagnati

8
Falli e vibratori
nasce il primo
"masturbation bar"

In Giappone ci sono negozi in cui, in piccole bustine trasparenti, si vendono mutandine usate da minorenni. Il Paese del Sol levante è noto da tempo per i gusti sessuali "particolari". Così, il primo bar dedicato alla masturbazione femminile non poteva che aprire nella capitale Tokyo. Si chiama "Love joule" ed è riservato a una clientela femminile: gli uomini possono infatti entrare solo se accompagnati da una "lei". Alle pareti, accanto a bottiglie di superalcolici, un'autentica messe di vibratori e falli di ogni materiale e dimensione. La mission del locale, i legge sul sito, è quella di sfatare il tabù della masturbazione femminile, offrendo alle donne uno spazio dove discuterne apertamente e liberamente. Quel che non è chiaro e se dal dire le clienti possano poi passare a fare. Cioè: la roba alle pareti è decorativa o pronta all'uso?

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    04 Ottobre 2012 - 09:09

    Non è una barzelletta,ma è un fatto successo veramente.E' capitato a Satanik , ma la sua attenzione non era rivolta all'estintore,ma alla grondaia (12 mt.).Pare che abbia guardato con una certa insistenza anche l'alano del titolare.

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    04 Ottobre 2012 - 08:08

    Beh...consideriamo una cosa...I giapponesi e orientali in generale sono minidotati,e quindi se una donna giapponese vuole godere come si deve,o ricorre a un occidentale,o ancora meglio,ad un maghrebino,altrimenti il vibratore/fallo di gomma,rappresenta l'unica alternativa !

    Report

    Rispondi

  • arrotino2

    04 Ottobre 2012 - 08:08

    Fonzy sei un grande!!! mi hai fatto iniziare la giornata con na bella risata

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media