Cerca

Intolleranza religiosa

Bambini cristiani in carcere
avevano fatto pipì sul Corano

E' accaduto in Egitto: le famiglie degli autori del gesto hanno ricevuto minacce di morte

I genitori hanno spiegato che i loro figli sono analfabeti e per questo non sapevano che il libro, trovato in una borsa per strada, era una copia del Corano
Bambini cristiani in carcere
avevano fatto pipì sul Corano

Due bambini cristiani copti di nove e dieci anni sono stati arrestati in Egitto per aver strappato una copia del Corano e per aver urinato sul testo sacro. Lo hanno riferito fonti della sicurezza. E’ accaduto ad Azbat Marqos, nella provincia di Beni Suef, nel sud del Paese. I due bambini sono stati identificati come Nabil Nagui Rezq (10 anni) e Mina Nadi Farag (9 anni), e sono stati condotti in un centro di detenzione per minori già da una settimana. Le famiglie degli autori del gesto hanno ricevuto minacce di morte. Secondo il quotidiano Al Ahram, le manette sono scattate dopo la denuncia dell’imam di una moschea locale, Ibrahim Mohamed Ali. I genitori hanno giustificato il gesto spiegando che i loro figli sono analfabeti e per questo non sapevano che il libro, trovato in una borsa per strada, era una copia del Corano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    04 Ottobre 2012 - 15:03

    e fanatismo degli islamici che credono di essere i migliori sulla faccia della terra. Se sono tanto bravi , come mai sono dei morti di fame e ci invadono , disprezzandoci?E' ora di finirla con il rispetto ridicolo e esagerato nei loro confronti , dovuto a paura di rivalse sanguinose , si ficchino nella capoccia che non sono migliori degli altri , anzi...

    Report

    Rispondi

  • tunnel

    04 Ottobre 2012 - 13:01

    Non ci sarà mai la pace,tra questi popoli,non è possibile,avrei voglia di dire tante cose,ma non posso,ho paura.

    Report

    Rispondi

  • achina

    04 Ottobre 2012 - 12:12

    Cosi questi bambini ora sapranno cosa è "LA PRIMAVERA ARABA".

    Report

    Rispondi

blog