Cerca

Lo scandalo

Il vescovo di Varsavia in auto contro palo: era ubriaco

Piotr Jarecki sabato si è schiantato: tasso di alcool nel sangue di 2,5 grammi, andrà a processo e rischia due anni. "Ho sbagliato, mi dimetto"

Il vescovo di Varsavia in auto contro palo: era ubriaco

In auto contro un palo della luce a colpa del troppo alcool: per questo Piotr Jarecki ha deciso di dimettersi. Troppi scrupoli di coscenza? No, visto che Jarecki è vescovo dell'arcidiocesi di Varsavia, e la lettera di dimissioni l'ha inviata a Papa Benedetto XVI in persona. Il fattaccio è avvenuto sabato sera: il 57enne alto prelato si è schiantato con la sua auto contro un palo e la polizia accorsa sul luogo dell'incidente ha rilevato nel sangue del vescovo un tasso di alcool ben oltre il limite consentito, 2,5 grammi. E mentre le autorità hanno aperto un procedimento penale e Jarecki rischia fino a due anni di carcere. "Metto a disposizione del Santo Padre il mio incarico di vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Varsavia - ha scritto il prelato, in carica dal 1994 e da 6 anni vicepresidente della Commissione degli Episcopati della Comunità europea -. Non si dovrebbe mai guidare un’auto sotto l’influenza dell’alcol".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    24 Ottobre 2012 - 12:12

    ...politici,manager,o giudici che sbagliano avessero il coraggio e la dignita' di dire lo stesso vivremmo in un posto molto migliore

    Report

    Rispondi

blog