Cerca

New York

Orrore a Manhattan
Due bimbi di 6 e 2 anni
trucidati nella vasca

I piccoli sono stati uccisi a coltellate. Arrestata la baby sitter. I corpi ritrovati dalla madre dopo una serata trascorsa fuori

La bambinaia, una cinquantenne, si è ferita al collo dopo averli ammazzati ed è ora grave in ospedale. Ancora ignoti i motivi del folle gesto

Roba da film horror: rientrando nel suo elegante condominio di Central Park a Manhattan, uno 38enne newyorkese ha trovato i suoi due figlioletti, Leo di 2 anni e Lulu di 6, morti nella vasca con i corpi devastati dalle coltellate. Accanto a loro la bambinaia giaceva bocconi sul pavimento del bagno, anche lei con una vistosa lesione da arma da taglio al collo. Accanto, un grosso coltello da cucina sporco di sangue. La baby sitter, una cinquantenne, è stata formalmente arrestata e poi trasferita d’urgenza in ospedale, dove versa in condizioni critiche. Nulla da fare per i fratellini: quando la polizia di New York è intervenuta erano già spirati entrambi, mentre la loro mamma, di professione pediatra, continuava a lanciare urla agghiaccianti di disperazione. Un portavoce degli inquirenti ha poi riferito che quando è entrata in casa la madre, Marina Krim, ha trovato tutto buio. Si è quindi rivolta al portiere, chiedendogli se per caso la tata e i due bimbi fossero usciti.   Ricevuta una risposta negativa, è tornata indietro e ha fatto la macabra scoperta. E’ stata una vicina, sentendola gridare come un’ossessa, a chiedere il pronto intervento degli agenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog