Cerca

Libera Roxana Saberi

Condanna sospesa

Libera Roxana Saberi
 La giornalista irano-americana Roxana Saberi èstata scarcerata. Lo si apprende da fonti giudiziarie a Teheran.  La scarcerazione segue la decisione della corte d'appello iraniana di ridurre a due anni con sospensione la pena per la giornalista accusata di spionaggio e condannata in primo grado a otto anni di reclusione.
La condanna è  stata ridotta e sospesa perché gli Stati Uniti sono stati considerati un Paese non ostile, ha detto oggi uno degli avvocati della giornalista irano-americana, Abdolsamad Khorramshahi. "Poiché con gli Usa non siamo in guerra - ha sottolineato il legale - la pena è stata ridotta".

Roxana Saberi è stata condannata al minimo della pena per il reato di cui è stata riconosciuta colpevole. La giornalista, ha detto l'avvocato Khorramshahi, si è vista infliggere due anni di reclusione con sospensione condizionale per cinque anni perché riconosciuta colpevole del reato di cui all'articolo 505 del Codice penale iraniano.

Vale a dire quello che punisce ''chiunque raccolga informazioni atte a minacciare la sicurezza del paese con ogni mezzo e sotto la copertura di una funzione ufficiale, e le trasmetta ad altri''. Per questo reato è prevista la reclusione da due a dieci anni. In primo grado invece la Saberi era stata riconosciuta colpevole del reato di cui all'articolo 508, che punisce ''chiunque cooperi con un governo straniero ostile contro la Repubblica islamica dell'Iran''. Per questo e' prevista la reclusione da uno a dieci anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bimbomix

    12 Maggio 2009 - 10:10

    Meno male! Ora speriamo che possa tornarsene in fretta a casa ( leggi : un qualsiasi altro Paese dove la libertà di pensiero e parola non sia punita con pietre e cappi) Le signore femministe hanno avuto un ruolo anche piccolo in questa vicenda a lieto fine o sono definitivamente da considerare razza estinta?

    Report

    Rispondi

blog