Cerca

Arrestata Aung San Suu Kyi,

capo dell'opposizione birmana

Arrestata Aung San Suu Kyi,
 La visita di un cittadino statunitense alla sua casa è costata la prigione ad Aung San Suu Kyi, leader dell'opposizione in Birmania, incriminata per aver violato gli arresti domiciliari dal momento che quell'americano non era autorizzato a incontrarla. Il processo si aprirà il 18 maggio, come hanno spiegato gli avvocati della donna. San Suu Kyi, 63 anni, ha trascorso 13 degli ultimi 19 anni agli arresti: è accusata di aver infranto le regole della sua assegnazione agli arresti domiciliari, che durano dal 2003. Con lei sono stati incriminati anche due collaboratori domestici della leader. Il fatto a cui fa riferimento l'incriminazione è il gesto di un cittadino americano di 53 anni, John William Yeattaw, che una decina di giorni fa si era introdotto furtivamente nella sua residenza a nuoto per renderle visita e per questo era stato arrestato. Stamani Suu Kyi è stata trasferita dalla sua casa al carcere di Insein, a Rangoon. «Le autorità hanno incriminato Aung San Suu Kyi e due collaboratori domestici in base all'articolo 22 della legge contro la sovversione, ha dichiarato l'avvocato Hla Myo Myint. Anche il visitatore Usa e' stato incriminato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog