Cerca

Stati Uniti violenti

Una strage durante
la prima di Twilight
La madre lo ferma in tempo

Il 20enne malgrado fosse sotto psicofarmaci era riuscito ad acquistare armi e munizioni. Obiettivo: fare un bagno di sangue in un cinema a Bolivar in Missouri

Una strage durante 
la prima di Twilight 
La madre lo ferma in tempo

Per una volta gli Stati Uniti possono tirare un sospiro di sollievo per un massacro evitato. Merito della mamma del mancato killer che sabato ha avvertito la polizia del progetto del figlio, il 20enne Blaec Lammers, che malgrado fosse sotto psicofarmaci, era riuscito ad acquistare armi e munizioni per fare un bagno di sangue in un cinema a Bolivar in Missouri dove era trasmesso l’ultimo episodio della saga horror 'Twilight'. La madre ha avvertito il '911' dopo essersi accorta che Blaec aveva smesso di prendere le sue medicine e aveva comprato fucili e pistole come quelle usate il 20 luglio scorso da John Holme, che, alla prima dell’ultimo Batman ad Aurora in Colorado, uccise 12 persone e ne ferì 58. Il giovane era già stato arrestato nel 2009 dopo aver annunciato che avrebbe pugnalato uno alla volta tutti i dipendenti di un supermercato della catena Wal-Mart. E malgrado tutto ciò ha ottenuto del tutto legalmente le armi con cui progettata la carneficina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog