Cerca

Appunto

"L'Espresso" e le "buone vacanze" sotto alle bombe

Sul settimanale di De Benedetti un surreale speciale viaggi nella "vitalissima" Tel Aviv

"L'Espresso" e le "buone vacanze" sotto alle bombe

 

Non credo che abbiate tanta voglia di andare in vacanza in un posto dove piovono missili (1500 in otto giorni) e dove la gente si chiude nei rifugi antiaerei. Eppure l’Espresso del 22 novembre, a pagina 116, ha pubblicato una pubblicità con slogan sui quali è difficile non ironizzare: «Israele, la tua vacanza anima e corpo» (praticamente salma), «Un salto nelle emozioni» (salto in aria), «Un altro mondo» (l’altro). La guerra era in corso, ma si vedono dei giovani occidentali, sorridenti, che scrutano il crepuscolo e forse che non arrivi un Fajr 5 a distruggere il ristorante. A pagina 149 si persevera con un vero articolo: «Speciale viaggi, Utopia Tel Aviv», definita «vitalissima» perché «chiunque arrivi viene colpito dall’energia» (se va bene) e «niente è vietato a Tel Aviv: tranne trasgredire il divieto di parcheggio». Ti bombardano di multe. Sul portale turistico israeliano, comunque, non si segnalano guerre né problemi. Su quello della Farnesina, in compenso, c’è scritto che l’esercito può avere «atteggiamenti rudi» e sequestrarti il computer dopo averti chiesto password e account email; si raccomanda di segnalarsi all’Ambasciata, di evitare «mezzi di trasporto e luoghi affollati», di evitare il Sinai, di evitare il Nord del Paese e di evitare il Sud del Paese, questo per lievi contrattempi come «lanci di razzi e colpi di mortaio». Buone vacanze.

di Filippo Facci

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Logmain

    26 Novembre 2012 - 15:03

    passa le giornate a sfogliare l'Espresso e se non trova niente di fastidioso si sofferma sulla pubblicità ? Lei è proprio ridicolo certe volte.

    Report

    Rispondi

  • pegaso1048

    25 Novembre 2012 - 12:12

    Sig. Bellanto preferisce l'egregio Travaglio e combriccola, si accomodi! Certamente questo Signore con la Sua espressione supponente, sarcastica(vedi D'Alema, Bindi e company) non è livoroso è un Paladino della Stampa Democratica pregna di invidia soprattutto verso chi non chiedendo aiutini pubblici si è costruito ricchezza; e palate di fango a go go. Serena Domenica.

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    24 Novembre 2012 - 19:07

    ma visto che altro che questo non sanno fare, almeno siano meno somari e si costruiscano i ripari antiaerei. Comunque chi è causa del suo male pianga se stesso.

    Report

    Rispondi

  • bellanto

    24 Novembre 2012 - 19:07

    La caduta di craxi non l'ha ancora digerita e cerca di vendicarsi ancora a distanza di tanti anni.Poveraccio,pure ancora giovane, anche se le sue capacita' giornalistiche sono orientate a mistificare,mistificare,mistificare. Ma come facci,propende solo da una parte ( sempre quella che le conviene,ovviamente)?I morti non sono uguali? Su qualsiasi giornale fosse stata scritta una cosa simile,occorre ironizzare?Mamma mia come s'è ridotto,pur di scrivere per squalificare il nemico giornalistico.Ma non è che lei è geloso di tutti quei giornalisti che scrivono su diverse testate ben piu' quotate e non legate per ragioni di vile ( ma necessario ) denaro?Mai che legga di lei un articolo scevro dalla invidia verso altri giornalisti piu' noti e quotati ,invidia e rancore per chi ha contribuito alla cacciata di bottino tunisino...su' ha tanto ancora da vivere gliene cogliera' male se continua a sputare veleno su quelli piu' quotati di lei.Viva con meno evidente rancore!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog