Cerca

Incendio nella sede dell'Ue

Evacuato il palazzo

Incendio nella sede dell'Ue

Una colonna di fumo nero si è alzato all'interno del palazzo della Commissione europea a Bruxelles, costringendo il personale ad abbandonare gli uffici e a cercare sicurezza in strada. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco: il fumo, che si è sprigionato nella sala stampa al livello meno uno, si è quindi propagato all'interno della sede Ue, raggiungendo il tetto. Il fumo si è alzato verso il cielo dalla parte centrale dell'edificio. Ancora sconosciute le cause dell'incendio. Ma, assicurano i pompieri non ci sono nè feriti nè intossicati. Secondo il portavoce dei vigili del fuoco le fiamme si sarebbero sviluppate al 13° e 14° piano dell'edificio dove si trovano dei locali tecnici. L'ipotesi iniziale era quella che l'incendio si fosse sviluppato invece ai piani più bassi del palazzo, ma il portavoce dei vigili del fuoco ha spiegato che l'intenso fumo del livello 1 dell'edificio sarebbe arrivato dall'alto attraverso i canali di aerazione. "La situazione è in evoluzione, al momento non abbiamo un rapporto definitivo su quanto sta accadendo", ha fatto sapere il portavoce della Commissione Johannes Laitenberg. Dal canto suo il portavoce della polizia di Bruxelles ha riferito che "per il momento non ci sono prove che si tratti di un episodio criminale. C'è ancora del fumo e i vigili del fuoco stanno ancora lavorando per capire quale sia l'origine dell'incendio".
Il fumo è apparso intorno alle 12.50 nei locali adiacenti alla sala stampa, al livello meno uno, ma l’allarme che viene testato ogni giovedì non è scattato fino alle 13.05. Le operazioni di evacuazione del palazzo sono iniziate addirittura prima del suono della sirena. Prima dell’allarme sonoro, è comunque entrato in funzione il dispositivo a raggi laser che ha acceso gli aspiratori del fumo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog