Cerca

Orrore nel Connecticut

Strage Usa, la lobby delle armi: tragedia evitata con i maestri armati

Per la potente associazione se i docenti, gli amministratori della scuola fossero stati armart

Strage Usa, la lobby delle armi: tragedia evitata con i maestri armati

Nell'America ferita, sconvolta, indignata per la strage nella scuola elementare nel Connecticut conosce anche voci fuori dal coro. E' quella della potente lobby delle armi da fuori e degli attivisti che sostengonoi l diritto a deternerli. Secondo loro se anche i prof fossero stati armati la strage si sarebbe evitata. Larry Pratt, direttore esecutivo di Gun Owners of America, ha accusato "i sostenitori della necessità del controllo sulle armi" di avere "le mani sporche di sangue di bambini": "Leggi federali e statali insieme", ha spiegato, "fanno in modo che nessun maestro, nessun amministratore, nessun adulto della scuola di Newtown avesse una pistola. Questa tragedia indica l’urgenza di eliminare il divieto di armi nelle aree educative". Proprio nella notte tra giovedì e venerdì, il Michigan ha approvato una legge che permette al personale di vigilanza nelle scuole di portare armi, purchè non visibili. 

Il precedente "cinematografico" - Una posizione quella dei lobbisti delle armi che ricorda il film "Thank you for smoking" in cui il protagonista: Nick Nylor è un lobbista della Big Tobacco che cerca di dimostrare come fumare non sia il peggiore dei mali attraverso la tesi secondo cui "se ce la fai con il tabacco ce la farai con tutti". Nella scena iniziale il protagonista partecipa a un talkshow in cui tessa l'elogio del fumo davanti a un ragazzo malato di cancro ai polmoni. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianko

    17 Dicembre 2012 - 17:05

    I° in Svizzera ci sono più armi procapite che negli USA.. allora? spiegatemi oh 'anime belle' perchè non succedono 'ste cose? II° nel far west dove tutti erano armati IDEM.. se arrivava qualche idiota e cominciava a sparare SI TROVAVA SUBITO STECCHITO! III° quello che cita West Point è ignorante come una capra.. cosa c'entra un'accademia militare per allievi ufficiali con un poligono di tiro dove si può imparare a maneggiare un'arma? IV° si possono fare stragi anche con armi bianche.. infatti un pazzo l'ha fatto, è entrato in una scuola con 2 katane e menando fendenti all'impazzato ha ucciso un bel po' di bambini.. BASTAVA UNA PALLA IN FRONTE X FERMARLO!!. no le 'anime belle' chiamano la polizia.. e così quando arriva si contano i cadaveri.. o dobbiamo avere più POLIZIOTTI CHE ABITANTI? imparate a sparare IMBELLI! e armatevi, in alcune cittadine USA i sindaci OBBLIGANO ogni famiglia a detenere almeno un'arma.. risultato: DELINQUENZA SPARITA!! navigate iloti!!

    Report

    Rispondi

  • danieleoni

    17 Dicembre 2012 - 11:11

    Non ce la faccio, devo scriverlo, è più forte di me, poi censuratemi pure. Brutus lei è un perfetto imbecille!

    Report

    Rispondi

  • Silviob2

    17 Dicembre 2012 - 11:11

    Quindi la strage non sarebbe colpa dell'eccesso di armi in circolazione, ma dalla scarsità delle stesse. Gli insegnanti devono frequentare un corso presso West Point. Certo che anche la scuola americana ha insegnanti impreparati!

    Report

    Rispondi

  • deves

    16 Dicembre 2012 - 09:09

    Non può considerarsi "civile" un Paese in cui le armi sono alla portata di un qualsiasi balordo che le può facilmente acquistare al supermercato dietro casa o all' autogrill.In un paese civile i cittadini devono essere disarmati. Già Tacito, 2000 anni fa,nel suo "Germania" descriveva come carateristica propria delle tribù primitive l' abitudine di girare armati, in netto contrasto con le consuetudini delle zone civilizzate.Per cui...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog