Cerca

A Houston

Gravissimo Bush padre
Ricoverato in rianimazione

Fu direttore della Cia, vice di Reagan alla Casa Bianca e poi presidente per un mandato, tra l'88 e il '92. E' alimentato col sondino

Nel '91 fu il primo ad attaccare l'Iraq di Saddam Hussein con l'operazione Desert Storm, ma non fece cadere il dittatore di Baghdad
Gravissimo Bush padre
Ricoverato in rianimazione

 

E' stato, a cavallo tra gli anni 70 e '80, uno degli uomini più potenti del mondo. Direttore della Cia tra il 1976 e il 1977, vicepresidente di Ronald Reagan tra il 1980 e il 1988, presidente tra il 1988 e il 1992. Quello di George Herbert Bush, al secolo Bush padre, è un curriculum stellare, tanto da dar luogo a due carrire di primo piano nella politica americana anche per i due figli: Jeb, più volte governatore della Florida, e George W., governatore del texas e poi due volte presidente. Il patriarca di quella che è sicuramente la famiglia più potente degli Stati Uniti a cavallo tra ventesimo e ventunesimo secolo, è ricoverato nel reparto di rianimazione di un ospedale di Houston, in Texas. Al Methodist Hospital, era finito una prima volta lo scorso 7  novembre per una bronchite; dimesso il 19 dello stesso mese, vi era però tornato quattro giorni dopo, per il ripresentarsi dei sintomi. Che sono via vie peggiorati, dando luogo a una febbre insistente che ne ha consigliato, nelle ultime ore, il trasferimento in rianimazione, dove Bush padre è attualmente alimentato col sondino e tenuto a una dieta strettamente liquida.

Prima di entrare in politica, Bush era stato pilota di caccia nella Seconda guerra mondiale e petroliere. Nel corso del suo mandato presidenziale, aveva dato il via libera all'operazione Desert Storm del febbraio 1991, che aveva seguito l'invasione del Kuwait da parte delle truppe irachene. Sconfitto militarmente Saddam Hussein, la sua amministrazione aveva però preferito stare fuori da Baghdad e quindi "salvare" il regime del dittatore iracheno. A completare l'opera, dopo i tragici fattio dell'11 settembre 2001, sarebbe stato proprio il figlio George W., che tuttavia sarebbe andato fino in fondo, con la "presa" di Baghdad e la cattura di Saddam Husssein, poi giustiziato.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • longhma

    27 Dicembre 2012 - 17:05

    Ci credete ora che il PADRE ETERNO..... E S I S T E !!!

    Report

    Rispondi

blog