Cerca

Sentenza bollente

Mettere su Internet le foto della ex nuda non è reato

Mettere su Internet le foto della ex nuda non è reato

Mettere in Rete le foto senza veli della propria ex per vendetta non è in reato. Almeno negli Stati Uniti. Un giudice di Manhattan ha infatti assolto un uomo, Ian Baber, che nel 2013 aveva caricato su Twitter alcune foto osè della ragazza che lo aveva lasciato inviandole anche alla famiglia di lei e al suo datore di lavoro.

"Questa Corte considera la sua condotta reprensibile ma in nessun modo criminale", ha detto la toga spiegando che una foto postata su Twitter non costituisce diffusione illegittima. Il giudice ha smontato anche l'accusa di molestia sessuale: Baber infatti non ha comunicato direttamente con la vittima né ha incoraggiato altri a farlo. Quanto all'accusa di esposizione di materiale sessuale offensivo, il togato è stato chiaro: Baber non ha ottenuto le foto filmandola segretamente o contro la volontà di lei, quindi la condotta non può ritenersi illegale. La ragazza acconsentì alle foto, non importa se poi non gli diede il permesso di condividerle con altri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sole invitto

    26 Marzo 2014 - 18:06

    In Italia c'è una sentenza della Cassazione, di una decina di anni fa, per cui se la foto è stata scattata in luogo aperto e con il soggetto "chiaramente" in posa, la sua diffusione non è un reato perseguibile.

    Report

    Rispondi

  • Cosean

    27 Febbraio 2014 - 13:01

    Come fa ad essere offensiva la foto nuda della tua ragazza? Che c'è di offensivo?

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    27 Febbraio 2014 - 12:12

    ma la foto lei l'ha data a lui, privatamente. E' violazione della privacy, secondo me.

    Report

    Rispondi

blog