Cerca

Il giallo del Boeing scomparso

Aereo Malaysia, aumentano i sospetti su uno dei piloti

Aereo Malaysia, aumentano i sospetti su uno dei piloti

Si infittisce sempre più il giallo dell'areo scomparso nel nulla. Aumentano i sospetti che uno dei piloti del volo MG370 sia coinvolto nella sua scomparsa, avvenuta l'8 marzo mentre volava da Kuala Lumpur verso Pechino. Le ultime parole trasmesse dalla cabina di pilotaggio dell'aereo affermavano infatti che tutto procedeva bene, nonostante uno dei sistemi di comunicazione (l'Acars) fosse già stato disabilitato, riferiscono fonti ufficiali. Ieri il governo malese ha confermato che il Boeing 777 di Malaysia Airlines è stato deviato volontariamente dalla sua rotta e potrebbe aver volato sino all'Asia centrale o a sud nell'Oceano indiano.

 Proseguono intanto le indagini sui passeggeri a bordo del volo, da parte dei rispettivi Paesi, fa sapere il capo della polizia malese, Khalid Abu Bakar. Le ricerche riguardano eventuali legami con gruppi terroristici, competenze nell'aviazione o prove di precedenti contatti con i piloti, perché viene valutata anche l'ipotesi di responsabilità dei passeggeri nella scomparsa dell'aereo. Alcuni Paesi hanno concluso le indagini e non hanno rilevato nulla, ha precisato Abu Bakar, mentre altri stanno lavorando in proposito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog