Cerca

Soccorso all'amico Vladimir

Berlusconi: "Sbagliato escludere la Russia dal G8"

Il leader di Forza Italia: "Decisione va contro spirito costruttivo dei miei governi"

Berlusconi: "Sbagliato escludere la Russia dal G8"

Silvio Berlusconi va controcorrente, come spesso gli accade. E sulla crisi tra Russia e Ucraina, "costata il posto" (temporaneamente) a Mosca nel G8, corre in soccorso dell'amico Vladimir Putin: "Trovo antistorica e controproducente la decisione dei leader riuniti a all’Aja di escludere la Federazione Russa dal G8 di ieri" scrive in una nota il leader di Forza Italia, secondo il quale questa scelta "contraddice il lungo e ponderoso lavoro diplomatico portato avanti dall’Italia e dai Governi da me presieduti per includere a pieno titolo la Russia nel consesso delle democrazie occidentali. Sono stato io, infatti, nel '94 - ricorda l’ex premier - a invitare per primo il Presidente Eltsin al G7 di Napoli e nel 2001 a trasformare il G7 in G8 con il Presidente Putin a Genova. E ancora nel 2002 a volere e a concludere l’alleanza strategica tra la Nato e la Russia celebrata al vertice di Pratica di Mare. Trovo davvero avventate e lontane da questo spirito costruttivo - conclude Berlusconi - tutte le decisioni prese in queste ore dalle diplomazie occidentali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • locatelli

    26 Marzo 2014 - 18:06

    la timoshenko molto peggio di putin staremo a vedere

    Report

    Rispondi

  • locatelli

    26 Marzo 2014 - 18:06

    silvio a ancora ragione sbagliato escludere la russia dal G8

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    26 Marzo 2014 - 12:12

    Bellissima la foto del K0glionazzo di Arcore in versione "taxi driver" !! Pur di non farsi dimenticare dal popolino si esibisce in farneticanti dichiarazioni da voltastomaco in favore dell' amichetto Vladimiro !!!

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    26 Marzo 2014 - 10:10

    Se si possiede un minimo di buon senso e obiettività si dovrebbe riconoscere che Berlusconi ha perfettamente ragione. Ma, come si sa , nemo propheta acceptus est in patria sua . E comunque, Berlusconi è un grande, con la sua amicizia verso Putin ha destabilizzato i nostrani sovietcomunistoidi costringendoli a passare da filorussi a filoamericani!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog