Cerca

Vendetta

Mette su Facebook foto dell'amica nuda: lei la uccide con 65 coltellate

Mette su Facebook foto dell'amica nuda: lei la uccide con 65 coltellate

Ha ucciso la migliore amica con 65 coltellate a causa di alcune selfie pubblicati su Facebook. Non è l'inizio di un copione di un film thriller, ma una orribile storia realmente accaduta qualche giorno fa a Guamuchil, in Messico. La 16enne Erandy Elizabeth Gutierrez ha assassinato la sua migliore amica, Anel Baez per delle foto che ritraevano quest'ultima insieme al fidanzato di Elizabeth, apparse sul social network. Proprio qui era nato il litigio con tanto di minacce: "Sei fortunata se sopravvivi fino alla fine dell'anno. Può sembrarti che sono calma, ma nella mia testa ti ho uccisa già tre volte", aveva scritto  Erandy Elizabeth all'amica.

Il fatto - Anel aveva allora invitato l'amica a casa sua, probabilmente per chiarirsi sull'accaduto. Ma Erandy Elizabeth aveva già il piano nella sua testa. Con la scusa di andare in bagno, si è diretta in cucina e ha prelevato un grosso coltello. Ha sorpreso Anel alle spalle e l'ha uccisa, senza pietà, con ben 65 coltellate alla schiena. Secondo quanto si apprende dalle prime indagini sulla dinamica del delitto, l'assassina avrebbe cercato di nascondere le prove dell'omicidio e di pulire il sangue sui suoi indumenti. Ma le indagini della polizia non le hanno dato scampo ed è stata arrestata proprio durante il funerale della sua migliore amica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • littlefrancisco

    02 Aprile 2014 - 18:06

    Deve essersi incazzata un momentino...

    Report

    Rispondi

blog