Cerca

India

Caso Marò, il vero ostacolo è l'italiana Sonia Gandhi

Caso Marò, il vero ostacolo è l'italiana Sonia Gandhi

L'India è sempre più vicina alle elezioni e il nuovo presidente potrebbe influenzare fortemente la sorte dei nostri due Marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, detenuti in India da ormai più di due anni. Lo scontro politico vede Sonia Gandhi, presidente del partito che si trova oggi al governo, opposta al leader nazionalista indù Narendra Modi, dato come favorito alle elezioni.

Penalizzata perché italiana - Mentre all'inizio si poteva pensare che le origini italiane della Gandhi potessero aiutare i marò nella loro situazione drammatica, ora si pensa invece il contrario. Essere italiana infatti la penalizza fortemento in uno scontro politico che l'avversario sta incentrando sul nazionalismo; Modi sta infatti puntando la sua campagna sul fatto che la Gandhi sia una straniera salita al potere solo grazie a un matrimonio molto vantaggioso, che l'ha fatta entrare nella famiglia più famosa dell'India. L'opposizione la dipinge come un'usurpatrice, come una donna che cerca di ottenere un ruolo che non le spetta. Così la Gandhi, per essere "inattaccabile" sotto questo aspetto, si allontana da tutto ciò che la collega all'Italia - si dice che non parli mai italiano nemmeno con i rappresentati del nostro Paese in visita ufficiale in India - e che non la fa sembrare indiana al 100%, compreso il caso Marò. 

I precedenti - Sembra anzi che la Gandhi debba mostrarsi molto dura con Latorre e Girone, per dimostrare che mette gli interessi dell'India sempre al primo posto e per evitare ogni accusa. Nel marzo 2013, infatti, il governo Monti aveva deciso di trattenere i Marò in Italia in licenza elettorale e Sonia Gandhi aveva preso provvedimenti molto duri, vedendo il rischio politico che questa situazione poteva avere. Così i due Marò furono rimandati a Nuova Delhi, dove si trovano ancora.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anthom

    03 Giugno 2014 - 16:04

    sonia maino....quanto fai schifo, rimani in quella nazione di assassini e strupatori.....quello è il tuo posto,

    Report

    Rispondi

  • locatelli

    09 Aprile 2014 - 00:12

    sonia maino in gandhi e una grandissima vergogna sia per l'italia che per l'india spero che non vinca le elezioni per i maro e meglio che vinca modi lo spero per noi italiani ma per i nostri valorosi maro

    Report

    Rispondi

  • a.iacopetti

    08 Aprile 2014 - 17:05

    Ma riportiamoli a casa con un blitz dei ns. incursori..!!!!!!!!!!!!!!!! E poi lasciamo che gli indiani cuociano nel loro brodo !!!

    Report

    Rispondi

  • filder

    08 Aprile 2014 - 13:01

    Un altra che si vergogna di essere Italiana,non sarà mica la commare di Karlà in Sarkosì?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog