Cerca

Blockupy

Bruxelles, Casarini (Lista Tsipras) fermato dalla polizia belga

Bruxelles, Casarini (Lista Tsipras) fermato dalla polizia belga

Luca Casarini, candidato della Lista AltraEuropa per Tsipras, è stato fermato e ammanettato - con i lacci di plastica che usa la polizia belga - stamattina a Bruxelles, prima di essere liberato nel pomeriggio. Lo ha reso noto un comunicato dello stesso staff del candidato alle prossime europee. Casarini, assieme ad altre decine di persone, faceva parte della delegazione italiana alla manifestazione, organizzata da Blockupy, davanti a Palais d'Egoment, dove si sta svolgendo il summit europeo delle associazioni imprenditoriali. "L'obiettivo della manifestazione - riferisce il comunicato - era quello di denunciare il ruolo delle imprese private nella definizione del nuovo accordo commerciale fra Stati Uniti ed Europa, il Ttip, che cancellerà di fatto ciò che resta del welfare nel vecchio continente. Un gruppo di un centinaio di manifestanti, in cui si trovava Luca Casarini, è stato bloccato e accerchiato dalla polizia a Boulevard de Waterloo. Gli agenti hanno respinto violentemente, usando anche gli idranti, le persone che hanno tentato di soccorrere i fermati. Le proteste stanno comunque continuando nelle strade di Bruxelles".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • machete883

    16 Maggio 2014 - 12:12

    abbattine uno..ne educhi 100 ! altrimenti tenetevelo !!

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    16 Maggio 2014 - 11:11

    Tsipras, una prospettiva politica orribile. Forse avrebbero fatto meglio ad affidare la propria visibilità al sedere della Bacchiddu (si chiama così? Non ricordo. Il sedere sì)

    Report

    Rispondi

  • babbone

    15 Maggio 2014 - 16:04

    buttate la chiave

    Report

    Rispondi

blog