Cerca

Belgio

Attentato a Bruxelles: quattro morti dopo una sparatoria al museo ebraico

Attentato a Bruxelles: quattro morti dopo una sparatoria al museo ebraico

Tre persone, due uomini e una donna, sono morte in una sparatoria vicino il museo ebraico, nel centro di Bruxelles. Una quarta persona è stata ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Saint-Pierre, ma è morta oggi: si tratta di un giovane di 25 anni dipendente del museo. Lo ha confermato il presidente del Ccojb, il centro di coordinamento delle organizzazioni ebraiche in Belgio, Maurice Sosnowski al quotidiano belga Le Soir. Alcuni passanti hanno raccontato alle agenzie di aver sentito cinque spari ravvicinati, seguiti da circa un minuto di silenzio e poi un'altra scarica di cinque o sei colpi. La polizia ha circondato la zona, ma la tensione rimane alta visto che chi ha sparato i colpi, secondo la polizia, è fuggito subito dopo gli spari a piedi. Una persona è sotto interrogatorio, fermato poco dopo l'attentato. Gli inquirenti non escludono che l'attentato sia di matrice antisemita. Domenica in Belgio si voterà anche per le elezioni Politiche, oltre che per quelle Europee.

 Guarda il video dell'attentato

Sparatoria a Bruxelles: tre morti
Guarda la gallery

Le immagini del luogo dell'agguato
Guarda il video su Liberotv

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi0000

    25 Maggio 2014 - 15:03

    Prescindendo da qualsiasi discriminazione razziale, qualcuno si chiede mai per quale motivo ebrei e zingari siano da sempre obiettivi privilegiati? E' sempre colpa degli altri, oppure qualche loro modo di vivere o d'essere dovrebbe essere modificato per migliorare la situazione?

    Report

    Rispondi

blog