Cerca

A Hebron

Trovati morti i tre ragazzi israeliani rapiti 18 giorni fa

Trovati morti i tre ragazzi israeliani rapiti 18 giorni fa

E' finita nel peggiore dei modi la ricerca dei tre ragazzi israeliani rapiti 18 giorni fa in Cisgiordania. Le forze di sicurezza di gerusalemme ne hanno infatti trovato i corpi senza vita nei pressi del villaggio di Hasaka, a nord di Hebron. La cittadina dista appena una decina di minuti in auto dal luogo della sparizione, e da ieri il suo circondario era diventato teatro di un’intensificazione delle ricerche da parte delle forze dello Stato ebraico. Una riunione del gabinetto di sicurezza israeliano è stata convocata per discutere del caso.

I tre giovani, Eyal Yifrah (19 anni), Gil-Ad Shayer (16) e Naftali Yaakov Frenkel (16), erano scomparsi a metà giugno nei pressi dell'insediamento di Gush Etzion, tra Betlemme e Hebron, nel sud della Cisgiordania, mentre facevano l'autostop. Sul luogo del ritrovamento dei corpi è presente un vasto contingente di forze armate israeliane.

"Sono colmo di profonda tristezza dopo aver sentito dell’assassinio di Naftali Frankel, Gilad Shaer e Eyal Yifrach da parte dei terroristi di Hamas", ha dichiarato il vice ministro della Difesa, Danny Danon, invocando il lancio di un’operazione militare su vasta scala per "sradicare" il gruppo radicale palestinese. Il capo dell’ufficio politico di quest’ultimo, Khaled Meshaal, una settimana fa non aveva confermato nè smentito il rapimento, limitandosi ad affermare di "non saperne nulla". Poco dopo è arrivato anche il commento del premier Benjamin Nethanyau: "Hamas si è resa responsabile dell'assassinio a sangue freddo di tre ragazzi. Per questo pagherà"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fulcrum29

    01 Luglio 2014 - 09:09

    Se le vittime fossero palestinesi l'ONU che ormai è l'ambasciata dei terroristi islamici a New York avrebbe organizzato sedute urgenti e interventi a ogni livello, ma naturalmente in questo caso come di consueto non "condanna" i terroristi mususulami sui alleati. Vedrete cosa succederà quando gli israeliani interverranno: manifestazioni, attentati che nessuno condannerà e così via coperti dall'ONU

    Report

    Rispondi

  • cifmarco

    01 Luglio 2014 - 09:09

    E' l'inizio di una nuova intifada contro i crimini dell'entità sionista. Lunga vita ad Hamas !

    Report

    Rispondi

  • cifmarco

    01 Luglio 2014 - 09:09

    W Hamas

    Report

    Rispondi

  • antonioarezzo

    01 Luglio 2014 - 08:08

    per fortuna erano israeliani e non italiani........hamas non la passera' liscia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog