Cerca

Guerra in Medio Oriente

Hamas rifiuta la tregua: prima vittima israeliana. Quattro bambini palestinesi uccisi in spiaggia

Hamas rifiuta la tregua: prima vittima israeliana. Quattro bambini palestinesi uccisi in spiaggia

La tregua non regge. Dopo sei ore Israele risponde agli attacchi di Hamas, che non aveva mai smesso di lanciare razzi. Isreaele aveva accettato la proposta egiziana di cessare il fuoco, respinta fin da subito da Hamas con 47 razzi, "nessuno ci ha consultato, sarebbe una resa". 
Ieri è stata registrata  la prima vittima isreaeliana, un civile di 38 anni morto dopo l'esplosione di proiettili di mortaio lanciati dalle forze palestinesi al valico di Erez, al confine tra Israele e la Striscia di Gaza.

La risposta di  Netanyahu- Durissimo il premier Netanyahu ''Hamas ha scelto di proseguire la campagna militare. Pagherà il prezzo'" "Avremmo preferito una soluzione diplomatica, ma Hamas non ci ha lasciato altra scelta se non quella di espandere l'operazione contro di loro. Se non c'è cessate il fuoco, c'è fuoco". Nelle prime ore del mattino l’esercito isreaeliano ha inviato messaggi ai circa 100mila abitanti del quartiere orientale di Gaza City, dicendo loro di fuggire: "Andatevene per per il vostro bene entro le 8:00 di stamane" e intanto sono stati richiamati 8.000 riservisti.

Quattro bambini uccisi in spiaggia - La controffensiva militare israeliana non si è fatta attendere, gli attacchi durante la notte hanno portato a oltre 200 vittime palestinesi. Aerei da combattimento israeliani hanno colpito anche l'abitazione di Mahmoud ad-Zahar, un alto responsabile di Hamas, ma pare che l'edificio colpito da almeno due missili fosse vuoto. Prese di mira anche le abitazioni a Gaza di Bassem Naim, un altro responsabile di Hamas, e quelle dell'ex ministro Fathi Hammad e dell'ex deputato Ismail al-Ashqar a Jabalia. ll bilancio delle vittime del conflitto iniziato il 7 luglio si stima intorno alle 204 persone. Tra le ultime vittime ci sono anche quattro bambini, rimasti uccisi dentro una baracca sulla spiaggia. Sono 1.500, invece, i palestinesi feriti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LorenzoMI

    17 Luglio 2014 - 11:11

    Sempre e comunque pro Israele! Non ci sono bombardamenti su Israele solo grazie alla efficacissima contraerea, altrimenti altro che 70:1

    Report

    Rispondi

    • ixior

      17 Luglio 2014 - 12:12

      per non parlare che non ci sono un numero elevato di vittime per i razzi di Hamas solo per via dell'alta efficacia dello scudo antimissilistico Israeliano.

      Report

      Rispondi

  • alkhuwarizmi

    16 Luglio 2014 - 20:08

    Senza dimenticare la tragedia delle numerose vittime tra la popolazione civile, talora occorrerebbe rammentare ad Hamas il monito (ormai già datato) lanciato ad Israele: "Avete aperto le porte dell'inferno". L'inferno, sì, quello che sta divorando i palestinesi.

    Report

    Rispondi

  • Giannispaldi

    16 Luglio 2014 - 19:07

    Parche tutti parlano di vittime palestinesi e nessuno dei tre ragazzi israeliani uccisi. I morti ebrei non contano.

    Report

    Rispondi

    • fonty

      fonty

      16 Luglio 2014 - 23:11

      Sì, ma qui per i tre poveri ragazzi ebrei uccisi, qui c'è in atto una rappresaglia sproporzionata, siamo arrivati a 70 a 1, tutti civili con tantissimi bambini. I nazisti si accontentavano di 10 civili per ognuno dei loro.

      Report

      Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    16 Luglio 2014 - 16:04

    Hamas rifiuta la tregua, ............. bene allora volete la guerra e fanno bene gli Israeliani.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog