Cerca

Leclér vs Taubira

"Il ministro è una scimmia": anche la Francia ha il suo Calderoli, condannata esponente del Front National

Christiane Taubira e Anne-Sophie Leclér

Anche la Francia ha il suo Calderoli e la sua Kyenge. Anne-Sophie Leclér, ex candidata del Front National, aveva paragonato la ministra della Giustizia Christiane Taubira a una scimmia ed ora è stata condannata a nove mesi di carcere. Il reato: accuse razziste. Una sentenza senza precedenti, racconta la Stampa, che è andato anche oltre le richieste dell'accusa. "E' stata un'imboscata giudiziaria", protesta il partito parlando di decisione "rivoltante". "Questa condanna è ridicola per il suo eccesso", ha tuonato Philippe Martel, primo consigliere di Marine Le Pen. Se la sentenza verrà confermata la trentenne lepenniana passerà quasi un anno dietro le sbarre, dovrà sborsare 50 mila euro (più 30 mila a carico del Front National) e sarà ineleggibile per cinque anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • attualità

    17 Luglio 2014 - 19:07

    Certe cose si pensavano ,si pensano, e si penseranno sempre...

    Report

    Rispondi

  • elea6001

    17 Luglio 2014 - 10:10

    certa ironia offensiva di stampo leghista e silviesco senza rischi si può fare solo in Italia, ditelo alla Anne-Sophie Leclér. E tu Salvini non ti senti un poco obbligato ad intercedere, magari cercando di farla espatriare in Italia ed accoglierla tra le tue file ?

    Report

    Rispondi

    • fonty

      fonty

      17 Luglio 2014 - 23:11

      Caro il mio.... spiegami perché quando è stato detto di tutto a Berlusconi, Bossi, ecc. e continua ancora, anche con tanto di minacce di morte, nessuno si è scandalizzato né ha mosso un dito, mentre per una ex clandestina extracomunitaria congolese che sembra uscita dai cartoni animati c'è tutto questo can can mediatico giudiziario e buonista ? Non è che questo è razzismo alla rovescia ?

      Report

      Rispondi

blog