Cerca

In Indonesia

Narcotraffico,
pena di morte
per nonna inglese

Lindsay Sandiford, 56 anni, era stata sorpresa all'aeroporto di Bali con 4 chili di cocaina. L'accusa aveva chiesto 15 anni, ma il giudice l'ha mandata al patibolo

Narcotraffico,
pena di morte
per nonna inglese

Clamorosa e inattesa sentenza capitale in Indonesia contro una cittadina britannica di 56 anni, madre e nonna: la donna, Lindsay Sandiford, è stata condannata a morte per narcotraffico dalla Corte Distrettuale di Denpasar, sull'isola di Bali. Lo scorso maggio era stata arrestata all'aeroporto internazionale 'Ngurah Rai', il piu' importante dell'arcipelago, con 4,79 chilogrammi di cocaina nascosti nella valigia. Un verdetto così pesante è stato una sorpresa: la stessa accusa aveva chiesto per lei solo 15 anni di carcere, definendola meritevole di clemenza perchè aveva ammesso le proprie responsabilità, e inoltre perchè durante il processo si era comportata impeccabilmente. D'altronde la stessa polizia indonesiana le aveva riconosciuto il merito di aver collaborato a sgominare una banda di spacciatori composta da tre suoi connazionali e da un loro complice di nazionalità indiana. Nulla da fare: uno dei giudici ha escluso la sussistenza di circostanze attenuanti, enfatizzando invece il cumulo delle prove a carico dell'imputata; il presidente del collegio a sua volta ha definito la pronuncia di colpevolezza nei confronti della matura trafficante "convincente e legittima". Probabile ora il ricorso in secondo grado, che potrebbe condurre magari a un ergastolo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    22 Gennaio 2013 - 19:07

    Non sono un esperto ma quando la condanna inflitta supera di gran lunga la richiesta (ancorchè non lieve) dell'accusa allora è lecito supporre una magistratura assai discutibile.

    Report

    Rispondi

  • rover600

    22 Gennaio 2013 - 15:03

    spero che venga applicata la pena di morte in italia x questi criminali e altri che continuano a spadroneggiare in questo paese. ci sono tanti vantaggi, uno: si svuotano le carceri!! due: avanziamo di mantenere questa spazzatura !! tre: non commetteranno altri crimini !! questa si chiama GIUSTIZIA ESEMPLARE !!!

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    22 Gennaio 2013 - 13:01

    tutti i trafficanti e i grossi spacciatori dovrebbero essere condannati a morte, possibilmente iniettandogli la loro stessa droga. La droga rovina per sempre o uccide chi la usa, mentre questi delinquenti si arricchiscono trafficandola o spacciandola. Torno a ribadire che questa gente merita solo la morte.

    Report

    Rispondi

    • mhjp85

      03 Marzo 2015 - 14:02

      La colpa è solo di chi compra la droga, non di chi la vende

      Report

      Rispondi

blog