Cerca

India

L'ultimo affronto ai marò: l'ambasciatore gli chiede i danni

I fili per stendere i panni dei fucilieri avrebbero rovinato la recinzione della sua residenza in India

L'ultimo affronto ai marò: l'ambasciatore gli chiede i danni

Ci sono aspetti, nella vicenda dei due marò prigionieri in India, che hanno del surreale. Una di queste è la richiesta per un risarcimento che è giunta nei giorni scorsi al ministero degli Esteri dall'ambasciatore italiano a Dehli, Daniele Mancini. Motivo: "lavori straordinari" alla residenza diplomatica. Scrive il quotidiano "Il giornale" che la richiesta sarebbe da collegarsi alla permanenza dei due marò Massimilano Latorre e Salvatore Girone presso l'ambasciata. I due, collocati in una dependance nell'ampio giardino nascosta da una grata con rampicanti, avrebbero in più occasione steso i panni servendosi di una recinzione. Che, mese dopo mese, sarebbe rimasta danneggiata dall'uso improprio. I 400 euro - spiega l'ambasciatore nella nota - sono serviti a pagare gli operai che hanno ridipinto una parte della recinzione della residenza del diplomatico a Nuova Delhi. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vfangelo75

    01 Ottobre 2015 - 23:11

    Quando spedite in India tutti gli indiani ed il loro ambasciatore ?

    Report

    Rispondi

  • marcyrascioni

    03 Settembre 2014 - 23:11

    Ma che e casa di sua proprietà? Pensi piuttosto a darsi da fare per farli tornare in Italia e non a fare ammuina.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    02 Settembre 2014 - 18:06

    Dopo quasi una settimana i nostri Governanti non hanno ancora silurato questo ambasciatore?

    Report

    Rispondi

  • STEOXXX

    02 Settembre 2014 - 17:05

    mi vien che ridere....mogherini, ambasciatore, marò.....sono uno peggio dell'altro!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog