Cerca

Guerra in Medio Oriente

Gerusalemme: due attacchi terroristici in poche ore

Gerusalemme: due attacchi terroristici in poche ore

Hamas si era detta favorevole a una tregua di almeno 72 ore. E tregua è: da questa mattina è iniziato il cessate il fuoco per almeno 72 ore. Dal Cairo si fa sapere che sarebbe auspicabile una tregua di almeno 7 giorni per lavorare a un negoziato in vista di un "cessate il fuoco permanente". Lo fa sapere il Jerusalem Post. Tregua che arriva dopo che in serata Israele aveva annunciato di aver "distrutto tutti i tunnel" e tramite il portavoce dell'esercito israeliano, aveva fatto sapere che: "restano ancora molte altre missioni da portare a termine".

Stamattina - Una scavatrice si era schiantata contro un bus e un'auto, i media israeliani parlano di due vittime, un pedone di 25 anni e l'uomo alla guida del mezzo, ucciso dalla polizia. Haertz riporta che nella città ci sarebbe stato un altro episodio di violenza: un uomo armato, in sella a una motocicletta ha aperto il fuoco contro una fermata dell’autobus nei pressi dell’Università ebraica di Gerusalemme, sul Monte Scopus, ferendo una persona. Le forze di sicurezza israeliane sono ora alla caccia dell’assalitore. Secondo quanto riferisce il Times of Israel, la vittima dell’attacco sarebbe un uomo sui vent’anni, rimasto seriamente ferito all’addome. L’uomo si trova ora in ospedale.

L'episodio - Altre cinque persone, il conducente dell’autobus, tre passeggeri e un poliziotto, sarebbero state ferite dall'attacco terroristico di questa mattina. Al momento dello scontro l’autobus era vuoto. L’uomo che guidava la scavatrice è stato identificato in Mohammad Neyaf Javis, residente a Gerusalemme est. Il ministro della sicurezza pubblica Yitzhak Aharonovitch ha detto che "Il terrorista era già conosciuto per un altro incidente". L’attacco è avvenuto vicino a una strada principale, nei pressi della linea della metropolitana di Gerusalemme. La polizia israeliana ha elevato lo stato di allerta nel timore di dimostrazioni sia da parte palestinese sia da parte ebraica.

La situazione - Gli attacchi terroristici si verificano durante quella che dovrebbe essere una tregua di sette ore indetta da Israele. Ma secondo il ministero della Salute di Gaza il cessate il fuoco è stato violato pochi minuti dopo: sarebbe morta una bambina di 8 anni. Un attacco aereo ha colpito la casa della famiglia al-Bakri nel campo rifugiati al-Shati, uccidendo la bambina e ferendo 30 persone. La tregua, iniziata alle 10 di questa mattina 4 agosto, è stata definita da Hamas come "Un tentativo di Israele di distogliere l’attenzione dai suoi massacri”.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog