Cerca

Voto in medio oriente

Israele, Netanyahu vince a metà
Dovrà fare i conti con il "centro"

Il Likud scende. Solo 31 seggi. Sale invece la formazione centrista del giornalista Yair Lapid. Il premier dovrà cercare un accordo alla Knesset per votare una dolorosa finanziaria

Israele, Netanyahu vince a metà
Dovrà fare i conti con il "centro"

Israele ha votato ma Benjamin Netanyahu ha ottenuto una vittoria di Pirro. Il premier israeliano aveva chiesto il voto anticipato per rafforzare la sua coalizione con una lista nuova: Likud-Beitenu. E invece alle urne il Likud, partito della destra israeliana, ottiene 31 seggi con un forte calo rispetto alle ultime consultazioni. Il giornalista Yair Lapid con una nuova lista di centtro si piazza al secondo posto con 19 seggi. La destra alla Knesset, il parlamento israeliano avrebbe solo la maggioranza relativa con 62 seggi. La sinistra e il centro ne prendono in totale 58. Il partito nazionalista del Focolare Ebraico ha ottenuto 12 seggi, così come gli ultraortodossi dello Shas. Insomma con questi risultati Netanyahu dovrà mediare in parlamento e cercare l'appoggio dei centristi per varare una difficile finanziaria per il 2013. Il premier ha ringraziato gli elettori sulla sua pagina Facebook per averlo confermato ancora una volta alla Knesset. Ma Netanyahu sa già di dover fare i conti con Yair Lapid. E non sarà facile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • volentionolenti

    23 Gennaio 2013 - 11:11

    ripeto: CHI E' CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    23 Gennaio 2013 - 01:01

    Li accusano di non lavorare e di farsi mantenere a sbafo dalla comunità.Sono quei fanatici che, stando tutto il giorno in sinagoga a tagliare il capello in quattro sui versetti della Bibbia , mandano a lavorare le mogli e le trattano come fattrici da allevamento. Fortunatamente sono una minoranza.

    Report

    Rispondi

blog