Cerca

Barbarie

Orrore Isis, militante jihadista posta su twitter la foto del figlio con una testa mozzata: "Orgoglioso di lui"

Orrore Isis, militante jihadista posta su twitter la foto del figlio con una testa mozzata: "Orgoglioso di lui"

"Questo è mio figlio!". L'orgoglio è quello tipico di un padre, la circostanza, spaventosa, è quella tipica della guerra. Il padre è Khaled Sharrouf, jihadista australiano, autore dello scatto spaventoso, e della didascalia, discutibile come minimo. Questo suo figlio di sette anni, tiene in mano la testa mozzata di un combattente siriano, che il gruppo jihadista ha decapitato in nome del nascente Stato Islamico.

Il padre - Sharrouf, residente a Sidney, è sospettato di aver lasciato l'Australia nel corso del 2013 alla volta della Siria, dove si sarebbe recato con l'intenzione di unirsi ai combattenti dell'Isis. Isis che dal giugno 2014 si è autoproclamata Stato Islamico. Proprio sulla nuova condizione del gruppo terrorista si è espresso Tony Abbott, premier australiano: "Il Califfato non solo è un'organizzazione terroristica, ma un vero e proprio esercito di terroristi, con l'obiettivo di costituire non una semplice enclave ma un reale stato, una nazione di terroristi."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    13 Agosto 2014 - 09:09

    che padre attento e premuroso!

    Report

    Rispondi

  • jimizanei

    12 Agosto 2014 - 17:05

    se ci fosse un minimo di buon senso...mezzo medio oriente andrebbe isolato dal resto del mondo in ogni senso.... invece..non solo gli stessi che si scandalizzano (USA e non ultimo il nostro paese ridicolo) gli vendon armi..ma pure internet , sat, e ogni ben di dio tecnologico. Han distrutto irak, libia, mezzo egitto, in nome di presunti dittatori , ora E' ISIS ovunque, e gia sbarcano pure da noi!!

    Report

    Rispondi

  • fossog

    12 Agosto 2014 - 15:03

    .... e c'è anche il problema, secondo me, che dal ''colorito del viso'' il bambino sembra di razza bianca e non mediorientale, quindi figlio di madre bianca.... non c'è limite ai danni che questi ignoranti musulmani fanno nei nostri paesi occidentali infettandoci come la lebbra o la peste del medioevo...

    Report

    Rispondi

  • fossog

    12 Agosto 2014 - 15:03

    .... e c'è anche il problema, secondo me, che dal ''colorito del viso'' il bambino sembra di razza bianca e non mediorientale, quindi figlio di madre bianca.... non c'è limite ai danni che questi ignoranti musulmani fanno nei nostri paesi occidentali infettandoci come la lebbra o la peste del medioevo...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog