Cerca

Il giornalista decapitato

Isis, New York Times: "Riscatto milionario per Foley, Obama ha detto no"

Isis, New York Times: "Riscatto milionario per Foley, Obama ha detto no"

Solo ieri le parole del Presidente Obama avevano condannato il gruppo gruppo jihadista dell'Isis paragonandolo a un "cancro" che andava senza mezzi termini estirpato. Ora nuove indiscrezioni parrebbero metter in difficoltà la stessa Casa Bianca: il New York Times afferma che lo Stato islamico avrebbe chiesto un riscatto ultramilionario (che il Wall Street Journal stima attorno ai cento milioni di Euro) per la liberazione di James Foley, il reporter poi decapitato, e che il governo americano si sarebbe rifiutato di pagare.

La richiesta di riscatto - Il Wall Street Journal cita in particolare la testimonianza di Philip Balboni, a.d. del GlobalPost, il sito d'informazione per il quale lavorava Foley. La richiesta di un riscatto, inviata alla famiglia del reporter proprio al GlobalPost, è stata confermata al New York Times da un ex ostaggio dell'Isis e da alcuni familiari di Foley. Il Journal sottolinea come a differenza di molti stati europei, piuttosto generosi in passato coi gruppi terroristi "al fine di salvare la vita ai propri cittadini", gli Usa non pagano riscatti.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frankappano

    22 Agosto 2014 - 11:11

    per fermare questi gruppi di terroristi bisogna risalire a chi li arma.Solo cosi si possono distruggere cioe'non dando loro i soldi

    Report

    Rispondi

    • Radabello

      25 Agosto 2014 - 00:12

      Grande!!!!!sai chi li armi??????noi occidentali ah ah ah ah....da ridere per noi che siamo qui in poltrona non molto per chi ė la a morire

      Report

      Rispondi

blog