Cerca

Il giorno della verità

Referendum scozzese, ecco che cosa voteranno (o voterebbero) i vip

Referendum scozzese, ecco che cosa voteranno (o voterebbero) i vip

Nel giorno della verità - oggi, 18 settembre, oltre 4 milioni di scozzesi si recano alle urne per decidere se la loro terra sarà governata in futuro da Londra o meno - i vip scozzesi e inglesi si dividono fra secessionisti e unionisti, tra i sostenitori del sì e del no all'indipendenza della Scozia dopo 307 anni di unione. 

Per il Sì - Il più autorevole degli attori scozzesi, Sean Connery, aveva da subito acceso la miccia della battaglia dichiarandosi sostenitore dell'indipendenza. L'ex agente segreto più famoso del mondo, che aveva dichiarato "credo sia una opportunità troppo bella per farsela scappare", non è il solo a pensarla così. Infatti pure la stilista punk Vivienne Westwood aveva fatto chiaramente trapelare le sue intenzioni di voto facendo sfilare le sue modelle in passerella con una vistosa spilla "Yes". Dello stesso parere il regista britannico Ken Loach e l'attore Russel Brand che sul referendum ha commentato: "Non ho mai votato, ma se fossi stato scozzese, avrei votato sì". Favorevole al distacco infine pure Irvine Welsh: la mente del film cult Trainspotting e il regista scozzese Peter Mullin voteranno per l'indipendenza.

Per il No - Una fitta schiera di attori, cantanti e sportivi scozzesi allo stesso tempo si sono detti contrari alla secessione: David Beckham in primis si era espresso per il no facendo sapere che "quello che ci unisce è molto più grande di quello che ci divide" e aveva lanciato un appello "agli amici scozzesi affinché rimangano nella grande famiglia del Regno Unito". Paul McCartney e il suo rivale storico Mick Jagger, leader dei Rolling Stones pure si sono schierati con gli unionisti, così come Julie Dench, Helena Bonham-Carter e lo scienziato Stephen Hawking.

Gli indecisi (o quasi) - Il tennista Andy Murray, l'atleta scozzese probabilmente più famoso del momento, si è dichiarato in primis neutrale ma ha dichiarato che se la Scozia diventasse indipendente sarebbe pronto a giocare con loro. Infine l'appello più comico, una sorta di messaggio di pace globale l'ha lanciato Mike Myers, l'attore del celebre Austin Powers che ha prestato la sua voce all'orco dei cartone animati Shrek, tramite il personaggio di fantasia ha divulgato un video in cui afferma che "Shrek vuole ciò che vogliono gli scozzesi. Amo la Scozia, spero che rimanga parte del regno Unito, ma se così non sarà la amerò lo stesso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Chry

    18 Settembre 2014 - 20:08

    Libero gufa sulla vittoria della Scozia

    Report

    Rispondi

  • romamaccio

    18 Settembre 2014 - 18:06

    Avete dimenticato uno scozzese Doc, il cantante Rod Stewart! Li vedo già tutti a festeggiare questa sera dicendosi: Slang,Slang,come dire salute,cin cin.

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    18 Settembre 2014 - 17:05

    speriamo che vinca il si per l'Indipendenza. così la Scozia esce dall'euro e noi a ruota la seguiremo.. Basta che uno inizia che tutti poi gli vanno appresso. Comunque la Scozia sono tre secoli e passa che sta con l'Inghiletrra, oggi l'indipendenza è più facile gestirla, per via dei vari mercati aperti in tutto il mondo, quindi perché non provare?

    Report

    Rispondi

    • civimar

      19 Settembre 2014 - 09:09

      Peccato, non ero ancora riuscito a trovare un euro scozzese per la mia collezione. La volevo mettere vicino alla moneta della padania.

      Report

      Rispondi

    • BellpietroVergognati

      18 Settembre 2014 - 20:08

      Ma la Scoza NON fa parte dell'euro!! Come fa a uscire? Si informi che il Regno UNito non è mai entrato! E' questa l'informazione che leggete su La Padania o altri giornaletti pseudo-leghisti?

      Report

      Rispondi

    • BellpietroVergognati

      18 Settembre 2014 - 20:08

      Ma guardi che la Scozia non è nell'euro!! Il Regno Unito non ne fa parte. Ma voi leghisti o pseudo-tali dove vi informate? Su Topolino?

      Report

      Rispondi

  • mpex81

    18 Settembre 2014 - 17:05

    Libero omette che il grande Sean Connery non va a votare, pur avendo questa foga indipendentista, perché con la residenza fiscale alle Bahamas può soggiornare nel Regno Unito solamente un certo numero di giorni all'anno. Non li può mica sprecare per andare a votare, capito come gli sta a cuore l'indipendenza ?

    Report

    Rispondi

    • massifree

      18 Settembre 2014 - 17:05

      Infatti lui vuole essere cittadino Scozzese non Inglese.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog