Cerca

Meccanismo anti-insolventi

Non paga la rata del mutuo: l'auto non si mette in moto

Non paga la rata del mutuo: l'auto non si mette in moto

Mary Bolender, una donna di Las Vegas, doveva portare la figlia di 10 anni in ospedale per un'emergenza. Ma, scesa in garage, ha scoperto che l'auto non si metteva in moto. Nessun guasto, per. Mary, per far ripartire la macchina ha dovuto chiamare non il meccanico, ma la sua banca. E fornire i dati della sua carta di credito. Solo dopo aver pagato 389 dollari, ha potuto mettere la figlia in auto e filare all'ospedale. I 389 corrispondevano all'ammontare della rata mensile per l'auto comprata con un mutuo e non pagata nel mese precedente. Una eventualità, quella dell'insolvenza, dalla quale le banche sono sempre più solite proteggersi negli Stati Uniti facendo installare sulle vetture un meccanismo che permette di controllarle a distanza. Il compratore versa regolarmente quanto dovuto? L'auto funziona. Non paga? Non usa l'auto.

Come riporta il "New York Times" ripreso dal sito tgcom.mediaset.it, il dispositivo è stato installato su circa due milioni di veicoli e, con un semplice clic di un mouse o attraverso uno smartphone, i creditori possono controllare l'accesso al veicolo e bloccarlo in caso i mutuatari non siano in regola con i pagamenti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    04 Febbraio 2015 - 08:08

    Qui in Italia qualche str***o invece preferirebbe pagare un avvocato per mostrare che ha il diritto di usare l'auto pur se non ne paga le rate. Ne son certo: qui tutti pretendono TUTTO!!!

    Report

    Rispondi

  • ulanbator10

    28 Settembre 2014 - 20:08

    Se lo facessimo in Italia avremmo risolto il problema del Traffico delle grandi Citta' come Roma-Napoli-Milano

    Report

    Rispondi

  • GIORGIOPEIRE@GMAIL.COM

    GIORGIOPEIRE

    28 Settembre 2014 - 09:09

    Se lo adottiamo in Italia, le strade saranno molto libere.

    Report

    Rispondi

  • Royfree

    27 Settembre 2014 - 21:09

    Hahahahahahahaha.. Benvenuti nella patria della libertà e della Dem(ent)ocrazia. A quando le fustigazioni?

    Report

    Rispondi

    • ulanbator10

      28 Settembre 2014 - 20:08

      Sei uno che non paga le rate dei debiti!!!!

      Report

      Rispondi

    • sgnacalapata

      28 Settembre 2014 - 10:10

      Si tratta di correttezza, libertà e democrazia in questo caso non centrano niente.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog