Cerca

La data prevista era il 1 novembre

Brittany Manward rinvia la propria eutanasia: "Sto ancora bene, morirò più tardi"

Brittany Manward rinvia la propria eutanasia: "Sto ancora bene, morirò più tardi"

Brittany Maynard rinvia la sua morte: la ragazza americana affetta da un tumore incurabile al cervello, che ha scelto di essere sottoposta ad eutanasia per poter morire alle proprie condizioni, ha deciso di posticipare la data del proprio decesso. Il tumore è stato diagnosticato alla Maynard ad aprile: i medici le diedero soltanto sei mesi di vita, e la ragazza si è così trasferita in Oregon, che negli States offre ancora protezione legale ai malati terminali che vogliano porre fine alle proprie sofferenze.

"Non so ancora quando..." - "Non è ancora il momento giusto", ha detto Brittany Maynard alla Cnn. Aveva scelto il 1 novembre, come data per morire: la 29enne ragazza, tuttavia, ha affermato di sentirsi ancora abbastanza bene: "Posso ancora gioire, ridere e divertirmi con parenti e amici. Non ho cambiato idea, succederà anche perchè sto peggiorando sempre più ogni settimana. Ma non so ancora quando". Il 25 ottobre, la Maynard è stata ricoverata in ospedale, dopo aver subito un grave attacco epilettico, che l'aveva lasciata per ore incapace di parlare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    30 Ottobre 2014 - 17:05

    Tutta la mia comprensione per una scelta tutta privata sulla quale gli altri non hanno diritto di dire la loro. Ma perché Brittany ce ne vuole mettere a parte a tutti i costi? Anzi ci vuole fare la telecronaca "minuto per minuto" di quello che decide di fare della sua vita? Faccia pure quello che crede giusto ma non lo trasformi in propaganda per l'eutanasia o il suicidio (assistito o no).

    Report

    Rispondi

blog