Cerca

Sfregio alla memoria

Dachau, rubata la targa con la scritta "Arbeit macht frei"

Dachau, rubata la targa con la scritta "Arbeit macht frei"

Una nuova profanazione ad un campo di sterminio nazista. A Dachau nella notte tra sabato e domenica è stata rubata da sconosciuti la scritta "Arbeit Macht Frei" (Il lavoro rende liberi, ndr), che fu messa all’ingresso del lager e diventata simbolo dello sterminio nazista. Secondo quanto riferito dalla polizia locale, che ha già effettuato delle ricerche nelle vicinanze senza ottenere alcun risultato, i ladri hanno agito di notte, "armati" di potenti torce e approfittando dell'assenza di telecamere. Così sono riusciti a rubare la scritta, che era stata incorporata nella porta d'ingresso. La porta di ferro fu costruita nel 1936, mentre il campo era stato aperto tre anni prima: da quella porta durante il nazismo sono passate oltre 200mila persone, di cui 41mila sono morte. Quasi cinque anni fa, nel dicembre 2009, dalla Polonia venne trafugata la stessa targa nel campo di sterminio di Auschwitz.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    03 Novembre 2014 - 07:07

    Non si sa bene chi possa essere stato, ma di sicuro non napoletani.

    Report

    Rispondi

  • TOMMA

    02 Novembre 2014 - 18:06

    Magari qualche videocamerina no eh?

    Report

    Rispondi

blog