Cerca

Il retroscena

La nuova vita di Amanda Knox: fa la giornalista freelance negli Stati Uniti

La nuova vita di Amanda Knox: fa la giornalista freelance negli Stati Uniti

Dopo sette anni dall'omicidio di Meredith Kercher, con tutte le vicende giudiziarie che ne sono conseguite, Amanda Knox sta cercando di rifarsi una vita. Il Daily Beast riferisce che la studentessa americana, condannata dalla Corte d'Appello di Firenze per l'omicidio di Perugia, è stata assunta come giornalista freelance per il West Seattle Harald, quotidiano proprio della città natale della Knox.

"Facile lavorare con lei" - "L'avevamo contattata - ha rivelato il direttore del quotidiano, Patrick Robinson - per darle l'occasione di tornare ad avere una vita normale. Amanda è molto intelligente e capace, ed è una giornalista altamente qualificata. Lavorare con lei è facile". Il 30 gennaio scorso, la Corte d'Appello ha condannato la Knox a 28 anni e 6 mesi di reclusione (25 per il suo fidanzato all'epoca dell'omicidio, Raffaele Sollecito), ma il 16 giugno i legali dei due hanno depositato il ricorso in Cassazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17

    Anna 17

    05 Novembre 2014 - 18:06

    Piccola, squallida, drogata ed assassina. Era talmente fatta che con il suo degno compare hanno ammazzato una ragazza e poi con una marea di soldi si sono fatti assolvere, da giudici, su cui non esprimo giudizi altrimenti mi mettono in galera.

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    05 Novembre 2014 - 16:04

    ...intanto Meredith è morta ... e questa tossica è in vita !

    Report

    Rispondi

  • spalella

    05 Novembre 2014 - 15:03

    questa ragazza è l'Ennesima prova della Eterna Enorme Mancanza di Professionalità Serietà, e e della Mancanza di Selezione-Controllo di Professionalità dei giudici italiani da parte del Csm sui suoi dipendenti. SI CONTROLLANO DA SOLI, IN CASA TRA COMPARI, ovvio che col tempo siano diventati dei veri e propri ''Mafiosi del Fare i Propri Porci Comodi'' a spese dei cittadini. Degli Autoreferenti.

    Report

    Rispondi

blog