Cerca

Minaccia islamica

Is, messaggio di al-Baghdadi: "I missili non fermeranno la nostra avanzata verso Roma"

Abu Bakr al-Baghdadi

Un messaggio del capo dei tagliagole. Parla l'autoproclamato califfo Abu Bakr al-Baghdadi, che invita i jihadisti a "portare i vulcani della Jihad ad eruttare ovunque". Nel mirino anche l'Italia. Il Califfo afferma: "La marcia dei mujaheddin proseguirà fino a quando non raggiungerà Roma". Al Baghdadi poi aggiunge che "i missili crociati non fermeranno la nostra avanzata su Roma". La notizia del messaggio audio diffuso dal leader dell'Is è stata riportata da Site, portale web americano che monitora l'estremismo islamico online. L'audio, inoltre, confermerebbe che il Califfo è ancora vivo (erano recentemente circolate voci sulla sua morte o ferimento nel corso di un raid americano). Infatti, secondo quanto afferma Jon Williams della Abc, che ha sentito il messaggio, ci sarebbe un riferimento "all'invio di altri 1.500 soldati americani annunciato dalla Casa Bianca il 9 novembre".

Nuovi confini - Secondo quanto ha riferito Rita Katz, co-fondatrice di Site, il Califfo citerebbe altri eventi più recenti, quali l'impegno del gruppo Ansare Beit al Maqdis e combattenti in Libia, Arabia Saudita e Yemen. Fatti che risalgono all'11 novembre e che dunque sarebbero la prova definitiva che dimostra che al-Baghdadi sia ancora vivo. Il messaggio, in tutto, dura poco meno di 17 minuti, durante i quali il leader dell'Is afferma che "continueremo a combattere fino all'ultimo soldato". Secondo le prime indiscrezioni, la registrazione sarebbe autentica, e la voce pare corrispondere a quella dei precedenti messaggi diffusi dal gruppo. Il Califfo, inoltre, sostiene che la campagna militare della coalizione Usa "sta fallendo" e che l'Is si è esteso ad Arabia Saudita, Yemen, Egitto, Libia e Algeria".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Stellato

    26 Dicembre 2014 - 17:05

    I commenti fanno orrore e dimostrano che chi li scrive ha una grande affinità culturale e morale con i fanatici che ci minacciano. E' gente che ha probabilmente applaudito interventi diretti e guerre destabilizzanti, che stanno consegnando buona parte dell'Asia e dell'Africa ai nemici dell'umanità e causando la fuga di intere popolazioni. I cani rabbiosi allevati dall'Occidente lo sbraneranno.

    Report

    Rispondi

  • aresfin

    aresfin

    14 Novembre 2014 - 14:02

    Dov'è il problema??? Faremo un'altra Crociata e spazzeremo via questi luridi cani. La storia insegna.

    Report

    Rispondi

  • RULI5646

    14 Novembre 2014 - 12:12

    Mi auguro che il "PRIMO SERVIZIO" , arrivando a Roma, il Califfo Sceicco lo faccia alla BOLDRINI che è una sua fervente ammiratrice. Se poi avesse ancora voglia ci sarebbe da RINGRAZIARE la Kyenge che da MINISTRO della Repubblica Italiana ha fatto TANTISSIMO affinche potessimo essere INVASI SENZA POSSIBILITA' di CONTROLLO da questa ORDA di BASTARDI INCIVILI che meritano solo di ESSERE STERMINATI!

    Report

    Rispondi

    • er sola

      14 Novembre 2014 - 14:02

      Speriamo che siano sterminati ma, dopo aver soddisfatto i tuoi desideri.

      Report

      Rispondi

  • cartonito

    14 Novembre 2014 - 09:09

    speriamo che la prima fermata la facciano al parlamento quando è pieno ,poi al senato e dopo al quirinale ,se facessero così dovremmo solo ringraziarli .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog