Cerca

Medio Oriente

Gerusalemme, strage in una sinagoga: sei morti

Gerusalemme, strage in una sinagoga: sei morti

Un violento attacco terroristico ha scosso Gerusalemme, in mattinata: due uomini, armati di asce, coltelli e armi da fuoco, hanno assaltato una sinagoga nel sobborgo ortodosso di Har Nof, durante la preghiera del mattino. Sei i morti finora accertati, mentre molti altri fedeli ebrei sarebbero in gravissime condizioni. I due uomini, dopo aver commesso la strage, sono a loro volta stati uccisi dalle forze dell'ordine. Secondo il quotidiano Haaretz, tuttavia, ci sarebbe un terzo killer tuttora in fuga.

Scena terrificante - Testimoni sul posto hanno parlato di una "scena terrificante": ci sono immagini che mostrano il corpo di un rabbino in una pozza di sangue, ma anche i due attentatori nudi, con una mannaia abbandonata sulla strada. L'attentato è già stato rivendicato da Hamas, che ha spiegato come questo attacco sia la rappresaglia alla tensione sulla spianata delle Moschee, e all'uccisione dell'autista (palestinese) di un autobus di una ditta israeliana. Yusuf Hasan al Ramuni, 32 anni, è stato trovato morto impiccato nella notte tra domenica e lunedì a Gerusalemme Ovest: secondo la polizia israeliana, quello di al Ramuni sarebbe un suicidio.

Guarda il video dei soccorsi

su Liberotv

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • binariciuto

    19 Novembre 2014 - 12:12

    Questi sono i barbari che piacciono a quella patetica, inutile ed ignorante donnetta detta mogherini: spero che in qualche modo tocchi a lei quanto capita quotidianamente agli israeliani grazie ai pupilli della suddetta.

    Report

    Rispondi

  • routier

    19 Novembre 2014 - 09:09

    Israele è una piccola enclave di civiltà inserita in un enorme territorio che è rimasto al medioevo. E' del tutto comprensibile che le due etnie si scontrino (anche violentemente)

    Report

    Rispondi

  • TOMMA

    18 Novembre 2014 - 19:07

    Solo dei porci possono entrare in un luogo di culto per uccidere chi secondo loro è infedele. E i porci sono solo di una categoria ben precisa. Mi auguro che Israele li faccia sparire dalla faccia della terra il prima possibile. E con loro, quanti li difendono specie qui, in casa nostra.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    18 Novembre 2014 - 16:04

    Il vero volto di Hamas, il continuo terrorismo in Israele. Quando vi sarà una reazione militare con la stella di Davide contro i santuari di Hamas, tutti i progressisti, pacifisti, arcobalenisti etc. etc. filo-palestinesi e adoratori dell'Islam grideranno allo scandalo del "massacro" di innocenti ed indifesi. Israele lotta per la propria sopravvivenza, che dovrebbe essere un diritto intoccabile.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog