Cerca

Strano ma vero....

Cina, ristorante scadente fa affari d'oro servendo piatti immangiabili

Cina, ristorante scadente fa affari d'oro servendo piatti immangiabili

Ad Hong Kong c'è un posto dove si mangia così male ma così male che il ristorante è...sempre pieno.
Secondo le personalità più autorevoli nel settore culinario, per guadagnare bisogna investire sulla qualità, anche perché un cliente soddisfatto è la migliore pubblicità. A volte basta una critica negativa a segnare il futuro di un buon ristorante. In Cina, invece, la gente accorre e fa la fila al Ming General Japanese Sushi Restaurant proprio per la sua pessima cucina. Parrebbe che essere il migliore dei peggiori sia molto redditizio, a tal punto che il ristoratore non ha mai provato (nonostante i grossi introiti) a migliorare la qualità del suo cibo, perseverando nel servire piatti al limite del mangiabile. Alcuni clienti, affermano: "Quando entri, vedi un sacco di gente che mangia con volto contrito. Cercano disperatamente di finire il sushi. Quando finiscono, la gente festeggia e si fa i complimenti, anche se non si sono mai visti prima. L’atmosfera del ristorante è decisamente divertente". Ma non tutti vi si recano per quella che oramai è divenuta una geniale mossa di marketing che gli ha permesso di ottenere una notorietà su scala mondiale. Molti sono infatti attratti dai prezzi molto contenuti che per alcuni piatti hanno anche un buon rapporto qualità prezzo. A meno di 10 dollari ad esempio si può mangiare quanto si vuole con tutto il buffet a disposizione. Dato gli ottimi profitti speriamo solo che questa non diventi una moda anche nel nostro paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    26 Novembre 2014 - 10:10

    Se la gente è scema non ci posso fare nulla.Colgo la palla al balzo e ne apro uno in Italia servendo vita arrosto con contorno di merda....dal momento che di coglioni che votano a sinistra CE NE SONO TROPPI divento milionario.

    Report

    Rispondi

blog