Cerca

Accademia della Vulva

Svezia, masturbazione femminile: trovate la parola che la identifichi

Svezia, masturbazione femminile: trovate la parola che la identifichi

E' sempre difficile comunicare quando mancano le parole per esprimere certi concetti: questo problema è stato riscontrato recentemente in Svezia, dove non esiste un termine per identificare la masturbazione femminile, , di cui quindi non è possibile parlare se non attraverso perifrasi. La Svezia ha così indetto un concorso, come riferisce Dagospia, per trovare la parola che definisca l'azione di autoerotismo femminile: per il momento sono 34 le parole finaliste.

Il concorso - Molto spesso la masturbazione viene pensata solo come un'azione prettamente maschile, e risulta ancora più difficile identificarla come un'azione anche femminile quando manca il termine che la definisca. Al momento in Svezia sono state promosse, grazie ad una campagna della Swedish Association for Sexuality Education, parole come "klittra", "pulla" e "selfa", ma in molti auspicano in un lemma più internazionale. Per sapere quale sarà l'espressione prescelta dovremo però aspettare giugno 2015.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    26 Novembre 2014 - 17:05

    Da noi per i maschi si chiama sega o pippa, forse si potrebbe declinare così anche al femminile.

    Report

    Rispondi

blog