Cerca

Primavera araba

Mubarak assolto: non fu responsabile della morte degli 846 manifestanti

Mubarak assolto: non fu responsabile della morte degli 846 manifestanti

L’ex presidente egiziano Hosni Mubarak è stato assolto dalle accuse di corruzione e da quelle di omicidio per l’uccisione di dimostranti anti-governativi nel 2011, nelle proteste che misero fine al suo potere trentennale. L’ex 86enne ex rais era presente in aula alla lettura della sentenza da parte del giudice Mahmud al-Rachidi. Mubarak era accusato di aver dato l’ordine alla polizia di sedare la rivolta provocando così la morte di 846 manifestanti. Assolti dalle accuse di omicidio pure il suo ex ministro dell’Interno Habib al-Adly e sei capi dei servizi segreti. Il tribunale ha anche assolto dalle accuse di corruzione e arricchimento illecito Mubarak e i suoi due figli, Alaa e Gamal, in relazione alla presunta vendita di greggio a Israele a un prezzo inferiore a quello di mercato. Tutti gli imputati erano presenti in aula. Il nuovo verdetto era inizialmente previsto per il 27 settembre ma era stato rinviato dal giudice spiegando che non aveva avuto il tempo per terminare di scrivere le 2.000 pagine dei capi di accusa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rocc

    29 Novembre 2014 - 13:01

    le Primavere arabe sono state una delusione; anche Gheddafi non meritava di essere ammazzato

    Report

    Rispondi

blog