Cerca

Captagon

Is, ecco la pillola dell'orrore: l'anfetamina che rende feroci e invincibili i tagliagole jihadisti

Is, ecco la pillola dell'orrore: l'anfetamina che rende feroci e invincibili i tagliagole jihadisti

Si chiama Captagon ed è la droga sintetica che sta devastando il mondo islamico, tanto da diventare una nuova "piaga sociale". Dai manifestanti della "Primavera araba" ai miliziani dello Stato Islamico, la "pillola dell'orrore" regala uno stato d'eccitazione tale che "si sgozza e si massacra con il sorriso sulle labbra e il vuoto nella testa" come scrive il Giornale oggi, giovedì 4 dicembre.

La pillola - Questa terribile anfetamina sarebbe stata trovata sia dai curdi nelle tasche dei militanti dell'Is uccisi a Kobane, che dalle stesse analisi effettuate dall'intelligence statunitense sull'audio-filmato in cui appare il boia "con accento inglese" John che, a quanto dicono i servizi americani, rivela i chiari presagi di un discorso pronunciato sotto gli effetti di anfetamine. Come detto, i primi ad ammettere di averle usate furono prioprio i manifestanti delle primavere del 2011, che confessavano di averle ricevute dagli organizzatori: un concentrato di coraggio sintetico che riduce al tempo stessa la soglia di fatica.

Piaga sociale - In Libia, a notare qualche stranezza furono al tempo stesso i nostri carabinieri, che, arrivati nel 2013 col tentativo di addestrare e trasformare in un vero esercito alcuni miliziani capirono, grazie agli esami del sangue, che almeno il 30 per cento di loro, presentava gravi forme di tossicodipendenza. Quel che è certo è che la pillola, diventata nel frattempo l'incubo del Medio Oriente per diffusione, è sospettata di essere l'additivo capace di trasformare in ferocia senza precedenti il fanatismo già bestiale dei militanti Is.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    05 Dicembre 2014 - 08:08

    Speriamo che crepino tutti quanti in una botta sola......Causa effetti della droga da loro usata.Prima o poi succederà.

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    04 Dicembre 2014 - 17:05

    Evidentemente i giornalisti sono rimasti ai tornei cavallereschi, coi soldati mossi da amor patrio, senso dell'onore e lealtà alla propria bandiera. Ma da gran tempo in guerra si fa uso di stimolanti, euforizzanti e droghe, cominciando da generose razioni di cognac, vodka, rum per finire a sempre più efficaci amfetamine. Nessuna meraviglia che i miliziani dell'Isis ne facciano un uso intensivo.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    04 Dicembre 2014 - 14:02

    un Motivo in più per Tenerli Lontani da Casa Nostra... ma il Maledetto Vaticano ce li porta in casa per RUBARE sulle Sovvenzioni per l'Assistenza, ed i maledetti Politici del Voto di Scambio col Parassita Vaticano mandano addirittura la MARINA MILITARE a PRENDERLI A CASA LORO, QUESTI DELINQUENTI PER CULTURA E PER DROGA. E noi Cittadini ANCORA NON ACCENDIAMO IL CERVELLO SU QUESTI PARASSITI.

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    04 Dicembre 2014 - 13:01

    Speriamo che ne consumino abbastanza da trucidarsi da soli...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog