Cerca

Bandiera bianca?

Angela Merkel, il malore e la solitudine: quelle strane voci sulla Cancelliera

Angela Merkel

Dodici minuti di applausi, un po' come nelle dittature centrafricane, oppure nei film di Fantozzi, fate voi. Dodici minuti di applausi: quelli raccolti da Angela Merkel dopo la rielezione a larghissima maggioranza al vertice della Cdu al congresso dell'Unione cristiano democratica, che si è tenuto ieri, martedì 9 dicembre, a Colonia. La Cancelliera del rigore ha raccolto il 96,7% dei voti dei delegati, il suo secondo migliore risultato dopo il 97,9% di due anni fa. Ma come racconta Il Messaggero, la situazione non è così rosea come le cifre potrebbero far pensare, nonostante la rielezione e nonostante le tre vittorie elettorali di Angela, da nove anni al governo e senza nessun serio in una prospettiva di breve-medio termine.

Il malore - Ma, si diceva, la situazione non è delle migliori. Già, perché la Merkel, si sussurra, sarebbe parecchio stanca. Tanto che lunedì, alla vigilia del congresso, c'è stato un piccolo caso: non stava bene, la Cancelliera, ha avuto un malore e ha dovuto interrompere un'intervista. Meglio riposare. Le sole cinque ore di sonno a cui è costretta da anni, insomma, iniziano a pesare. C'è poi chi spiega che Angela ha anche un altro demone: la solitudine, la solitudine di chi, da sola, comanda un paese come la Germania. La Cancelliera, infatti, governa da sola, e ogni giorno divora montagne di carta di cui, forse, si è stancata. Certo, nel discorso che ha tenuto al congresso nel giorno successivo al malore, discorso durato la bellezza di 80 minuti, la Merkel si è mostrata pipante, e ha saputo infiammare il suo pubblico. Ma di benzina gliene sarebbe rimasta poca.

Fronda interna - Inoltre, a rendere meno semplice il futuro della Cancelliera, non ci sono soltanto i problemi personali, ma anche quelli politici. Nonostante il roboante risultato al congresso e nonostante il successo ottenuto alle elezioni un anno fa (con il 45,1%), la Cdu, oggi, governa soltanto in quattro Laender tedeschi. Insomma, la Merkel è ben salda in sella, ma il suo partito lo è meno. E in un partito che orami si identifica completamente con la Cancelliera del rigore, oggi, montano i malumori: l'ala conservatrice e vicina agli imprenditori, in particolare, le rimproverano uno spostamento troppo marcato verso il centro. Insomma la Merkel sarebbe troppo socialdemocratica, e avrebbe lasciato a destra uno spazio che è stato riempito da un nuovo partito, l'AfD, alternativa per la Germania, che riesce a pescare voti anche dall'estrema destra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • magnanipaolo1965

    11 Dicembre 2014 - 15:03

    Chi l ha votata la gente normale di decidere o suoi colleghi di merende con le vite della gente????

    Report

    Rispondi

  • lucia elena

    11 Dicembre 2014 - 12:12

    Il malore della Merkel? Evidentemente non le riesce di realizzare il sogno di essere un secondo hitler? Il suo popolo è molto attento a ciò e non le permetterà una seconda dittatura .Apri la tua mente "sogno di unavit . e svegliati.

    Report

    Rispondi

  • ilsognodiunavit

    10 Dicembre 2014 - 18:06

    Fatela venire in italia a governare, forse è l'unica salvezza che ci resta,

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    10 Dicembre 2014 - 15:03

    Ma povera piccina, che pensa mi fà! Ma perchè non si riposa un po' e si leva dalle palle, una volta per tutte e non se ne va per sempre alle Bermuda insieme al suo grande amico che sta (ancora...) al Quirinale? Quando feci un giro nella valle del Reno dieci anni fa, vedevo questi manifesti con la sua facciona e mi chiedevo se fosse la pubblicità di un elettrodomestico. Poi ho capito, a mie spese..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog