Cerca

In Arabia Saudita

Sfidano il divieto di guida, due donne arrestate per terrorismo

Sfidano il divieto di guida, due donne arrestate per terrorismo

Due donne saudite sono state arrestate un mese fa per aver sfidato il divieto di guida e oggi, venerdì 26 dicembre, sono state deferite alla Corte criminale specializzata di Riyad, istituita per processi per terrorismo ma utilizzata anche per dissidenti pacifici e attivisti. Si tratta di Loujain al-Hathloul, di 25 anni, e Maysa al-Amoudi, di 33. Gli avvocati difensori delle due donne hanno subito presentato ricorso contro la decisione del giudice di trasferire il loro caso presso la Corte criminale specializzata di Riyad. Secondo gli attivisti, è la prima volta che delle donne al volante vengono deferite alla Corte criminale specializzata di Riyad e si tratta della detenzione più lunga di donne alla guida nella storia dell'Arabia Saudita.

Il caso - E' la seconda volta che Loujain al-Hathloul e Maysa al-Amoudi compaiono davanti al giudice nella regione al-Ahsa da quando sono agli arresti dopo avere guidato dagli Emirati Arabi Uniti in Arabia Saudita. La prima è stata fermata dalle guardie di frontiera il 30 novembre quando ha provato ad attraversare il confine con una patente degli Emirati, e il passaporto le è stato sequestrato 24 ore dopo. La seconda invece, una giornalista che vive negli Emirati Arabi Uniti, è stata fermata mentre andava a consegnare cibo e una coperta ad al-Hathloul al confine. Gli attivisti riferiscono che l'arresto formale di entrambe risale al 1° dicembre. 

Il divieto - Da anni le autorità saudite provano a bloccare i tentativi delle donne di guidare. Nonostante non ci sia alcuna legge che vieta alle donne di guidare nel Paese, le autorità non rilasciano loro la patente e i religiosi ultraconservatori hanno emesso degli editti contro la guida delle donne. Divieti del genere non esistono in nessun altro Paese del mondo, neanche in altri Paesi conservatori del Golfo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roberto19

    roberto19

    27 Dicembre 2014 - 14:02

    Come è strano il mondo. A due ragazze così belle in Italia avrebbero offerto anche una cena a lume di candela ...

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    27 Dicembre 2014 - 08:08

    E poi ci sono i fessi " politically correct" che parlano di civiltà islamica e i Pisapia che fanno aprire nuove moschee velocemente trasformate in centri di terrorismo. Povera Milano e povera Italia!

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    26 Dicembre 2014 - 11:11

    E dopo ci sono i rincoglioniti buonisti che sono convinti del integrazione con questi paesi islamici ma andate a farvi fottere imbecilli

    Report

    Rispondi

blog