Cerca

Stangata di Natale

Russia in crisi, Putin cancella le ferie ai suoi ministri

Russia in crisi, Putin cancella le ferie ai suoi ministri

Ma ve lo immaginate se succedesse da noi? Ci sarebbero interrogazioni parlamentari, blocco dei lavori, scioperi della fame, accuse di dittatura. Invece, in Russia il presidente Vladimir Putin ha cancellato le vacanze di fine anno ai suoi ministri. E quelli zitti e mosca. Zar Vladimir ha motivato la decisione con la grave crisi economica che il Paese sta attraversando, con le sanzioni economiche dell'Occidente che pesano, il rublo ai minimi e la Russia che dovrebbe entrare in recessione nel 2015 per la prima volta dopo sei anni. . Putin ha detto durante una riunione del governo trasmessa in televisione che i ministri "non possono permettersi" di andare in vacanza. I dipendenti delle aziende nel Paese hanno diritto alle vacanze dal 1 al 12 gennaio, quando i russi celebrano il nuovo anno, la festa principale in Russia, e i cristiani ortodossi festeggiano il Natale il 7 gennaio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    27 Dicembre 2014 - 12:12

    I nostri ministri e politici di tutti i livelli sono superiori a queste cose, infatti anche nel giorno del giudizio universale non rinunceranno mai alle loro ferie.

    Report

    Rispondi

blog