Cerca

La minaccia

Al Qaeda, l'appello ai cani sciolti: "Colpite i voli civili, fate così"

Al Qaeda, l'appello ai cani sciolti: "Colpite i voli civili, fate così"

Al Qaeda torna a far tremare l'America e l'Italia: il movimento islamista sunnita terroristico, dalla penisola Araba (Aqap) ha diffuso l'ultimo numero della sua rivista Inspire. Con l'ausilio di un manuale aggiornato, i "fedeli" vengono istruiti su come costruire una bomba. Ma non solo: sfogliando le 112 pagine che compongono il numero 13 della pubblicazione terrorista, si possono inoltre trovare i nomi di importanti uomini d'affari americani tra cui Bill Gates, segnalati come obiettivi dei jihadisti. E ancora, nel pamphlet dei tagliagole è messo nero su bianco un esplicito invito, quello ai "lupi solitari" del terrorismo, che devono colpire gli aerei in volo, proprio come accadde l'11 settembre del 2001.

Le compagnie - Attraverso il magazine, si invitano i "cani sciolti" del terrorismo islamico a colpire l'economia americana, prendendo di mira anche diverse compagnie aeree. E di queste compagnie i fanatici di Allah fanno anche il nome: American Airlines, British Airways, United, Air Francem, Easyjet, Delta e molte altre. Compagnie da attaccare sul suolo americano, ma non solo. Proprio quest'ultima minaccia mette in allerta anche l'Italia, che ha in Easyjet la compagnia a basso costo più scelta nel Paese.

La clip - La pubblicazione di Al Qaeda viene poi "completata" da un video un video di un minuto e 12 secondi in cui, riferisce il sito web Site (che monitora le attività online dei jihadisti), si vede una clip con lo schianto di un aereo tratto da un film, accompagnato da una serie di canti jihadisti in sottofondo. Il filmato si conclude con una frase: "L'attesa è finita. E' ora di imbarcarsi su un aereo". Un invito chiarissimo, quello dei jihadisti.

Diplomatici nel mirino - Inoltre Jahbat an Nusra, ramo di al Qaeda in Siria, mette nel mirino anche Staffan De Mistura, il diplomatico italiano che, dopo il caso-Marò, sta lavorando per frenare le violenze in Siria. Nel comunicato si legge: "A De Mistura e ai collaborazionisti dell'Occidente diciamo che non devieranno la nostra missione di proteggere la nostra gente e gli oppressi in Siria, proseguiremo il nostro jihad fino alla vittoria. Oppure sarà il martirio". I tagliagole, dunque, agitano lo spettro di un nuovo 11 settembre, in un vortice dell'orrore dove ora, ad inseguire l'Isis, ritorna con prepotenza anche la "vecchia" Al Qaeda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    17 Gennaio 2015 - 15:03

    Se, come dice il Papa, dai un cazzotto a chi offende tua Madre, cosa devi fare a chi combina cose come l'11 Settembre, la strage al supermercato kasher ed altre simili porcherie?

    Report

    Rispondi

  • afadri

    27 Dicembre 2014 - 21:09

    Adesso basta davvero. Basta buonismo e tolleranza con questi criminali islamici. Serve una vera ripulita usando qualsiasi mezzo. E per qualsiasi mezzo intendo anche l'atomica o armi micidiali come ha usato Saddam con i curdi.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    27 Dicembre 2014 - 19:07

    c'e ancora qualche cog...ne, magari cattolico, che vuol parlarmi di perdono o del porgere l'altra guancia ? beh, se c'è ancora qualche simile ''Vile Canaglia'' meglio stia zitto, Gli Sputerei In Faccia. Voglio difendermi, Voglio tenere Lontani da Casa Mia i Selvaggi, i diversi che mi danneggiano, e CHI non è d'accordo con questa Mia Esigenza Civile è ANCHE lui mio nemico.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    27 Dicembre 2014 - 18:06

    non c`e`bisogno del napalm, a questi porci islamisti basterebbe un intenso bombardamendo di bombe piene di merda. Un Italiano in Germania.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog