Cerca

Indonesia

Air Aisa, individuati corpi umani e rottami galleggianti

Air Aisa, individuati corpi umani e rottami galleggianti

Le ricerche che proseguivano intinterrottamente da ormai due giorni ora possono fermarsi: sono stati, infatti, ritrovati dei detriti nelle acque del Mar di Giava, al largo della parte indonesiana del Borneo. Secondo ultimi aggiornalmenti, i rottami appartengono al volo AirAsia disperso domenica tra Giava e Singapore con 162 persone a bordo. E in mare, accanto al luogo del presunto incidente, sono stati anche visti alcuni corpi.

Le fonti - La notizia del ritrovamento del luogo d'imatto è stato reso noto da fonti ufficiali indonesiane. Già nella giornata di lunedì, l’ipotesi era che l’Airbus A320-200 si fosse inabissato, ma nella notte è arrivata la conferma: "Abbiamo rilevato circa dieci oggetti di grandi dimensioni e molti altri di piccole dimensioni di colore bianco che non siamo riusciti a fotografare", ha riferito un portavoce militare indonesiano, Agus Dwi Putranto. Poi il direttore generale dell’aviazine civile indonesiana, Djoko Murjatmodjo, ha detto di poter "confermare che si tratta dell’aereo dell’Air Asia e che il ministro dei Trasporti partirà a breve per Pangkalan Bun", nella zona dove sono stati ritrovati i detriti. Inoltre, diversi funzionari indonesiani hanno detto a una televisione locale di aver visto, mentre scendevano da un elicottero proprio a Pangkalan Bun, "diversi corpi galleggiare" in acqua. I cadaveri sono stati portati su una nave della marina militare indonesiana e, stando alle fonti, non indossavano giubbotti di salvataggio. Il portavoce della marina militare, Manahan Simorangkir, ha confermato la scoperta a TvOne, aggiungendo che sono state trovate diverse vittime.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog