Cerca

Ricerche senza sosta

Norman Atlantic, "Salvate 427 persone", ma all'appello mancano 3 autotrasportatori italiani

Norman Atlantic, "Salvate 427 persone", ma all'appello mancano 3 autotrasportatori italiani

Si aggrava il bilancio del naufragio del traghetto Norman Atlantic andato a fuoco domenica notte: oltre alle 10 vittime accertate le autorità albanesi fanno sapere che hanno perso la vita anche due marinai albanesi che si trovavano a bordo di un rimorchiatore impegnato nei soccorsi. I due sono stati colpiti da una fune utilizzata per agganciare il traghetto. Inoltre, in un tweet della Marina Militare, è stata comunicata la presenza di una nuova vittima: la nave San Giorgio recupererà il corpo e poi si dirigerà verso Brindisi.

 

Tra le vittime accertate ci sarebbero anche tre camionisti napoletani: i loro corpi sarebbero stati riconosciuti dai parenti. Proseguono intanto le ricerche di eventuali dispersi in seguito all'incendio. "Sono state salvate 427 persone", hanno dichiarato il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi. Ma è ancora incerto il bilancio finale. La Norman, in fiamme alle 4.30 di domenica mattina ha proseguito il suo calvario durato oltre 37 ore. Sulla nave, che è stata messa sotto sequestro per le indagini della magistratura, sono state aperte tre inchieste da tre procure pugliesi e sono stati indagati, per atto dovuto, il comandante e l'armatore.

Italiani - Altri due italiani restano irrintracciabili: tra i dispersi si segnala Giuseppe Mancuso, autotrasportatore italiano tuttora non rintracciabile. Mancuso, 57 anni di Messina imbarcato sul traghetto, non risponde ai familiari da oltre trentasei ore. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog