Cerca

La strage di Parigi

Charlie Hebdo, chi era Georges Wolinski, il grande vignettista 80enne ammazzato dai terroristi islamici

Georges Wolinski, il noto fumettista francese satirico 80enne, è rimasto vittima del cruento attacco terroristico che oggi ha colpito il cuore di Parigi. L'azione bellica condotta da due uomini incappucciati e vestiti di nero, ha portato alla morte di 12 persone, l'obiettivo è stata la sede del periodico settimanale Charlie Hebdo, che piange tra le sue vittime anche il direttore Stéphane Charbonnier e gli altri due importanti vignettisti: Cabu e Tignous. Wolinski, nato nel 1934 a Tunisi, da madre franco-italiana, era molto famoso anche in Italia, definito l'umorista del sesso dato che la sua satira era dedicata a pratiche sessuali e perversioni è infatti ricordato soprattutto per la creazione insieme all'omonimo Pichard, del fumetto erotico-politico Paulette. Era considerato uno dei vignettisti contemporanei più importanti, esordisce come disegnatore per la rivista Hara-Kiri e prima di arrivare al Charlie Hebdo ha lavorato anche per Paris-Presse; Action; Hara-Kiri Hebdo; L'Humanité e Paris-Match, fu inoltre direttore del mensile Charlie giornale divertente a fumetti e dello stesso settimanale Charlie Hebdo dal '70 al 1981. Nel 2005 vinse il Grand Prix de la ville d'Angoulême, uno dei più importanti premi assegnati ad un autore di fumetti, solitamente un disegnatore, per il suo contributo nel mondo dei fumetti. La sua satira era caratterizzata dalla continua presenza esplicita di doppi sensi e dal suo modo pungente di ritrarre la realtà cinica di tutti i giorni, molte le sue dichiarazioni irriverenti celebri come: "Un disegnatore è sempre in cerca di idee, come un maiale è sempre in cerca di tartufi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog