Cerca

Europa sconvolta

Francia, terroristi sparano nella redazione di Charlie Hebdo. I testimoni: "Hanno detto di essere di Al Qaeda"

Francia, terroristi sparano nella redazione di Charlie Hebdo. I testimoni: "Hanno detto di essere di Al Qaeda"

Cinque minuti di sangue, con tre terroristi che sparavano a sangue freddo, senza farsi prendere dal panico, per poi prepararsi la via di fuga. E' da brividi il tragico racconto dei sopravvissuti all'assalto di due fanatici islamici alla redazione parigina del giornale satirico Charlie Hebdo. Un attentato in tuta nera, passamontagna, kalashnikov e spara-granate che ha provocato la morte di 12 persone, tra cui il direttore del settimanale Stéphane "Charb" Charbonnier, i due anziani vignettisti Georges Wolinski , 80 anni e Cabu, 76 anni, e due poliziotti. "Parlavano perfettamente francese, hanno rivendicato di essere di al Qaida", ha spiegato Coco, vignettista a sua volta coinvolta nell'assalto. Al sito L'Humanitè ha descritto ancora scossa l'arrivo dei tre terroristi islamici: "Ero andata a cercare mia figlia al Kindergarten. Giungendo davanti alla porta del palazzo del giornale, due uomini incappucciati ed armati ci hanno brutalmente minacciato. volevano entrare, salire. Ho aperto la porta con il codice numerico. Hanno sparato su Wolinski, Cabu.... E' durato 5 minuti.... Mi ero rifugiata sotto la scrivania... Parlavano perfettamente francese... hanno rivendicato di essere di Al Qaeda". Secondo altri testimoni del giornale satirico, i tre criminali hanno agito con "ferocia inaudita", gridando frasi come "Allah akbar" e "Vendichiamo il Profeta" e la scelta di intervenire mentre i giornalisti erano impegnati nella riunione di redazione testimonierebbe come la volontà fosse quella di mettere in scena una macabra "esecuzione", oltre quella di garantirsi una carneficina. 



Il poliziotto "giustiziato" a sangue freddo - Prima e dopo l'irruzione, i tre hanno seminato il terrore anche in strada. Prima hanno fermato un uomo al volante della propria auto, intimandogli di scendere: "Al Qaida Yemen, sortez de la voiture" (uscite dall'auto, ndr): con queste parole lo avrebbero obbligato a lasciare loro la vettura, non prima di fare recuperare all'uomo il suo cane. Dopo la strage nella redazione, invece, è arrivata quella che probabilmente resterà come la "copertina" di questa giornata di morte: i terroristi sparano contro i poliziotti accorsi davanti al giornale, un agente ferito cade a terra e un terrorista si avvicina sparandogli da pochi centimetri. Un'altra innocente vittima occidentale sacrificata sull'altare della follia islamista. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cuciz livio

    07 Gennaio 2015 - 20:08

    Grazie ai buonisti da salotto.Mandarli tutti a calci in culo a casa loro,e si portino con loro anche i buonisti idioti.

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    07 Gennaio 2015 - 20:08

    Questi schifosi pezzi di merda, offendono anche il nome di Allah, liberiamoci degli integralisti fanatici. Basta sopportare, voi del governo date precise disposizioni o scoppia una rivoluzione.

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    07 Gennaio 2015 - 19:07

    Possiamo decidere di accettare come possiamo decidere di non accettare. Iniziamo con il prossimo barcone. Lo vogliamo o NO. Da quello che mi risulta la maggioranza degli Italiani gli va bene cosi, altrimenti succederebbe qualcosa. Si vede che alla maggioranza votare questo governo, rosso, e tutto quello che ne segue va bene. Non lamentiamoci è quello che abbiamo scelto.

    Report

    Rispondi

    • Chry

      08 Gennaio 2015 - 09:09

      Cosa c'entrano i 'barconi'? Ogni pretesto è buono per fomentare l'odio, per tracciare disuguaglianze, le bramate perché siete incubi che camminano, mostri senza lumi, al pari dei terroristi, siete anti-tutto, siete la fobia contraria ai valori illuministi, libertà, fraternità ugualianza, siete della stessa pasta, come la sottocultura dei terroristi vivete per questo e indistintamente uccidere

      Report

      Rispondi

  • filen

    filen

    07 Gennaio 2015 - 19:07

    Tieni duro salvini cacciamo dal parlamento i buonisti rossi di merda che hanno tirato l Italia come un letamaio mondiale

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog